Utente 221XXX
Salve, ormai cinque anni fa ho scoperto di avere una fistola sacro-coccigea. Dopo il primo caso di infiammazione si era ripresentata poche altre volte finchè ad Aprile di quest'anno non è tornata fuori e mi hanno dovuto incidere per drenarla e pulirla facendola cicatrizzare mediante zaffatura. Il problema è che, nonostante questo piccolo intervento la fistola è tornata ad infiammarsi di nuovo e da qui la mia decisone di fare l'intervento definitivo, il quale però mi solleva non poche preoccupazioni.
1) questo intervento sarà definitivo? o dovrò aspettarmi di portarmi dietro questo problema tutta la vita?
2) come risulta la parte interessata una volta che la ferita si è cicatrizzata? rimane un buco? potrebbe darmi problemi a stare seduta o ad andare in bici oppure provocarmi dolore anche una volta guarita?
3) essendo la fistola vicina alla colonna vertebrale e l'intervento invasivo, potrebbero esserci dei danni collaterali?
4) ho letto che il metodo di cicatrizzazione della ferita "chiuso" presenta più casi di recidiva ( dal 10 al 30 %), nel caso scegliessero di usare quello io potrei oppormi e richiedere la zaffatura?
Compierò fra poco 20 anni potrete quini capire come queste domande mi assillino. Vi ringrazio in anticipo nel caso in cui decidiate di rispondermi e mi scuso per il disturbo.
Cordiali saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
1) le recidive sono rare ma possibili
2) dipende dala tecnica utilizzata. In genere residua una cicatrice lineare che non crea problemi a star seduta o andare in bici
3) no se correttamente eseguito
4)si, anche se richiede tempi di guarigione piu' lunghi e una cicatrice in genere piu' vistosa.il dato secondo il quale le cisti trattate con tecnica chiusa recidivano maggiormente è controverso. E' vero che in un certo numero la sutura cede e a quel punto guarisce come se fosse stata trattata con tecnica aperta
Prego
[#2] dopo  
Utente 221XXX

Iscritto dal 2011
Salve Dottore, la ringrazio per la celere risposta e già che ci sono le pongo qualche altra domanda:
1) che cosa mi devo aspettare dopo l'interento? In entrambi i casi di cicatrizzazione ( sia col metodo "aperto" che con quello "chiuso") riuscirò a muovermi o farà molto male?
2) è vero che la ferita è grande più o meno come il pungo della mano? Tirano via davvero così tanto tessuto?
Quando la scorsa volta mi hanno semplicemente inciso per pulire ricordo che camminavo si ma facevo fatica e sedersi era assolutamente impossibile, non voglio immaginare con un buco grosso come un pugno.
Grazie per la pazienza!
Cordiali saluti
[#3] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Riuscira' a muoversi e non fara' molto male.
Dipende dalle dimensioni della cisti.
Prego.