Utente 178XXX
Buongiorno,
a mia figlia di quasi 7 mesi è stato diagnosticato un emangioma capillare immaturo della regione mammaria sinistra sottocutaneo con ipervascolarizzazione misura 4,5 x 4,5 x 1,7 circa cresciuto nel tempo dalle varie ecografie fatte. ( ognuna diversa dall 'altra ! )
Ci hanno proposto di fare una terapia sistemica con propanololo, essendo l angioma di dimensioni molto grandi.
Vorrei gentilmente chiedervi :
la cura sarà efficace per una possibile regressione oppure riuscira a regredire da solo? È possibile
dare una valutazione entro quando?
In caso di cura ci sono effetti collaterali ?
E sopratutto entro quanto dovremmo iniziarla, esistono tempi precisi oppure posso aspettare qualche mese?
Sono molto preoccupata , in attesa di una vostra celere risposta vi ringrazio anticipatamente e vi auguro una buona giornata.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Davide Brunelli
32% attività
4% attualità
16% socialità
CESENA (FC)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2000
Gentile Utente,
Il propranololo nel trattamento degli angiomi è oramai pratica consolidata ed universalmente applicata. La regressione dell'angioma avviene gradualmente in alcune settimane, non è prevedibile l'entità della possibile recidiva ma il ciclo terapeutico è ripetibile. L'angioma dopo il sesto mese regredisce da solo ma in modo molto lento e questo potrebbe determinare esiti più o meno evidenti a seconda della sede colpita. Il trattamento va iniziato quando l'angioma è fastidioso soggettivamente o in grado di determinare alterazioni importanti di alcune strutture (come nel caso degli angiomi palpebrali)
Gli effetti collatrali non sono frequenti e vengono gestiti o previsti dallo specialista.
Direi che siamo di fronte ad un di un trattamento oramai considerato sicuro e da affrontare senza ansia.
Cordiali saluti

[#2] dopo  
Utente 178XXX

Iscritto dal 2010
buonasera,
le scrivo nuovamente a distanza di un anno, per comunicarle che abbiamo fatto per 6 mesi la cura con il proponololo. a giugno 2015 l angioma era completamente sparito, come volevasi dimostrare anche l ecografia.
contentissimi del risultato speravamo di aver risolto la cosa, ma purtroppo mese scorso abbiamo visto che c era di nuovo qualcosa.
proprio venerdi abbiamo fatto l ecografia ed è davvero come prevedevamo !!!
la bambina ora ha 20 mesi .
le chiedo :
come è possibile ?
ci avevano detto che le recidive erano veramente rare , vero ?
ora , dovremmo rifare nuovamente la cura ?
come comportarsi ?

ringraziandola nuovamente
aspetto fiduciosa uan vostra celere risposta .
[#3] dopo  
Dr. Davide Brunelli
32% attività
4% attualità
16% socialità
CESENA (FC)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2000
Buongiorno,
Direi che le recidive non sono rare anche se meno pronunciate rispetto alla lesione di partenza. Il trattamento viene in questi casi ripetuto senza problemi.
Cordiali saluti