Utente 341XXX
Buonasera dottori,
Ho riportato, in seguito ad un pugno in faccia, una frattura bifocale scomposta dell'arcata zigomatica sn con avvallamento dei frammenti ossei.

La cosa mi preoccupa un po' perché non riesco ad aprire completamente la bocca ed a muovere la mandibola verso la parte fratturata

Secondo questo referto è possibile definire se ci sarà bisogno di un intervento chirurgico? Se si in cosa consiste?

Sicuro di un Vostro riscontro
Cordialmente saluto

S.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Federico Servadio
24% attività
4% attualità
12% socialità
SAN GIULIANO TERME (PI)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2010
Non si è recato al P.S.?? se si non l'hanno ricoverata?
Il trauma da lei riferito necessita di trattamento chirurgico per la riduzione e la contenzione delle fratture zigomatiche mediante osteosintesi a placche.
Una volta fatto l'intervento che necessita un ricovero di qualche gg. tutto tornerà a posto.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 341XXX

Iscritto dal 2014
Si inizialmente avevo solo dolore nella zona mandibolare.

Poi, dopo lo sgonfiare ho notato un avvallamento dello zigomo e ho fatto subito i raggi.

Questa mattina sono stato al CTO e mi hanno detto che dopo un mese le fratture iniziano a cicatrizzarsi e quindi una possibile operazione risulterebbe molto invasiva e rischiosa.
Quindi dato che non ho dolore e l'apertura della bocca è rimasta invariata, mi hanno consigliato di tenere la frattura e l'avvallamento così.

Cordiali saluti
[#3] dopo  
Dr. Federico Servadio
24% attività
4% attualità
12% socialità
SAN GIULIANO TERME (PI)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2010
Non aveva specificato che il trauma fosse di un mese fa! Comunque se l'apertura della bocca e l'occlusione non sono a posto rimane l'indicazione per intervenire. E' anche vero che dopo un mese il processo di consolidamento è già iniziato, e che l'intervento sarà più complesso e indaginoso.
[#4] dopo  
Utente 341XXX

Iscritto dal 2014
Buongiorno dottori,

Dopo circa 2 mesi dall'ultimo controllo mi rendo conto che la frattura mi da fastidio.
Si come ho detto nell'ultimo commento riesco a mangiare però non ho apertura al 100% della mandibola, a volte sento strani "scricchiolii" e spesso sento pulsare la zona interessata.

mi conviene operarmi dopo 2 mesi dall'accaduto? Inoltre, se dovessi decidere di operarmi, le placche che mi installeranno saranno rimosse oppure resteranno impiantate a vita?

Grazie in anticipo
[#5] dopo  
Dr. Federico Servadio
24% attività
4% attualità
12% socialità
SAN GIULIANO TERME (PI)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2010
Mi spiace risponderle solo adesso.
Ad ogni modo sono passati quasi 5 mesi quindi forse avrà già risolto.
Le placche e le viti sono in titanio e rimangono in sede tutta la vita, Solo in un 10% di casi dopo qualche anno possono dare dei fastidi che ne richiedono l'asportazione.
Saluti