Utente 360XXX
Buongiorno,vorrei avere un opinione in merito a dei fenomeni che mi stanno accadendo e che mi creano non poche preoccupazioni:pratico sport 3 volte a settimana,attività di tipo aerobico,30-45 minuti di corsa su tappeto,mantenendo una frequenza cardiaca sui 130 bm(non sforzandomi molto) e kich boxe(in questi casi la frequenza raggiunge 150-155 bm quindi aumenta lo sforzo,per 15 minuti per un totale di 1 ora di allenamento 3 volte a settimana.Per tale ragione sono stato sottoposto a un ecocardio,uscito nella norma,un test da sforzo cicloergometrico raggiungendo il 4 stadio a 182 bm,buon recupero fisiologico e assenza di aritmie sotto sforzo ed un holter cardiaco,frequenza media 84 bm e 8 extrasistoli ventricolari isolati.Il motivo per cui chiedo un consulto e che mi capita di avvertire degli extrasistoli quotidiani(all'incirca 3 o 4 al giorno),codesti extrasistoli giungono soprattutto di notte,quando mi capita di uscire con gli amici e andare a dormire tardi,e sotto esame universitario,addirittura mi è capitato di avvertirne una ventina prima di entrare in aula,e alcune volte mi vengono anche dopo uno sforzo fisico,non sono moltissimi,ripeto soltanto una volta mi è capitato di avvertirne all'incirca venti ,ma non hanno mai superato questo numero,è sono facilitate nel piegarmi con lo stomaco in posizione seduta,secondo la vostra esperienza è normale avvertire un certo numero di extrasistoli giornalieri? e soprattutto è normale avvertirne in situazioni particolarmente emotive?grazie e buonagiornata.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Alessandro Durante
28% attività
12% attualità
12% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2014
Buonasera,
Sicuramente le situazioni di stress e,otivo possono portare ad una maggior percezione delle proprie extrasistoli o addirittura potrebbero causarne alcune.
Lei ha fatto numerosi esami tutti risultati nella norma. In particolare l'elettrocardiogramma delle 24 ore sec. Holter ha mostrato un numero modesto di extrasistoli ventricolari, che in un cuore peraltro sano non suggeriscono alcuna patologia.
Un numero modesto di extrasistoli può essere considerato parafisiologico.
Nel caso il fenomeno dovesse diventare più frequente potrebbe ripetere holter in modo da cercare di oggettivizzare le sue percezioni.

Cordiali saluti
Alessandro Durante
[#2] dopo  
Utente 360XXX

Iscritto dal 2014
Grazie mille Dottore,vorrei chiedere un ultima cosa se permette...ma è vero che gli extrasistoli ventricolari,possono degenerare in vere e proprie tachicardie ventricolari?
[#3] dopo  
Dr. Alessandro Durante
28% attività
12% attualità
12% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2014
Le tavhicardie ventricolari non sono altro che una serie di extrasistoli ventricolari.
In un cuore sano solitamente le extrasistoli ventricolari sono isolate, e rare.
Più il numero di extrasistoli nella giornata aumenta e più extrasistoli consecutive si osservano, maggiore è il rischio che si possano anche sviluppare tachicardie ventricolari.

Cordiali saluti,
Alessandro Durante