Utente 736XXX
Buongiorno,alla 7 settimana di gravidanza mi sono sottoposta agli esami di routine che hanno evidenziato igg toxo2,9 (dubbia) e igm 0,430 (negative per minore di 0,59.
La ginecologa non ha dato eccessivo peso alla cosa ma mi ha invitato a ripetere gli esami
9 settimana igg 13,5 (positive per maggiore di 3), igm 0,330.
11 settimana igg 22,9, igm 0,270, ves 41, pcr 10, test avidità 30(<50 debole).
A questo punto la ginecologa mi ha consigliato di iniziare la terapia con spiramicina (3 al di) in attesa di un consulto infettivologico ed analisi ulteriori.
Aggiungo che ho avuto una precedente gravidanza interrottasi spontaneamente alla 10 settimana e durante la quale le igm erano negative (0,06 a 12\2013). Successivamente a causa di una fortissima dermatite atopica ho effettuato un ciclo di terapia con sandimmun neoral durato 5 mesi e terminato 2 mesi prima dell'inizio dell'attuale gravidanza.
La gravidanza procede tranquillamente e tutti i parametri fin'ora sono nella norma.
In attesa di un consulto infettivologico che ho già provveduto a prenotare, chiedo come possono essere interpretati questi valori considerando che la mia ginecologa fin'ora è stata scrupolosa ma piuttosto tranquilla. Il fatto che il igm siano sempre state nel range di negatività fa pensare che l'infezione sia da datare appena prima dell'inizio della gravidanza malgrado l'avidità non sia troppo alta?
La ciclosporina può falsare in qualche modo l'andamento di questi valori?Aggiungo inoltre che non ho avuto almeno durante queste sett di gravidanza sintomi correlabili ad un'infezione. La VES alta fa pensare ad un'infezione passata o può essere correlata alla dermatite che ho tutt'ora?
Vi ringrazio per il gentile riscontro vista la delicatezza dell'argomento e quindi la mia agitazione in merito...

[#1] dopo  
Dr. Nicola Blasi
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Ma sono perplesso , se le IgM sono negative e per giunta con bassa aviditá NON si può parlare di prima infezione e quindi tale da instaurare una
terapia antibiotica con spiramicina.
Secondo il mio parere nessun problema