Utente 306XXX
Buongiorno dottore,
domenica sono stata punta da un'ape sul dorso del piede sinistro, nella parte esterna, di poco sotto al mignolo. Subito è stato tolto il pungiglione, mi pare completamente. Per circa 15 minuti ho avuto un bruciore fortissimo, poi dopo 2 ore circa il dolore era passato quasi del tutto ma il piede era rimasto indolenzito e un po' gonfio. Lunedì e martedì il piede si è gonfiato parecchio fino alla caviglia e risultava anche rosso e pittosto turgido e avevo molto prurito, facevo anche fatica a camminare. Martedì ho telefonato al medico il quale mi ha prescritto una terapia costituita da atibiotico + cortisone da prendere per bocca per 3 giorni. Mi ha detto che l'ape potrebbe aver veicolato qualche infezione e che la cura serve anche a evitare l'insorgere di una piccola flebite (lui non mi ha vista però....). Siccome non amo assumere medicine se non è necessario la terapia non l'ho ancora iniziata. In passato sono stata già punta da api perciò ritengo di non essere allergica.
Oggi il piede è meno gonfio e cammino con meno difficoltà, riamane però una zona più rossastra con anche qualche macchia un po' più scura, anche il prurito è diminuito.
Secondo lei devo comunque fare la cura prescrittami o visto il leggero miglioramento posso farne a meno?
Grazie infinite per il suo parere.
[#1] dopo  
Dr. Felice Cosentino
60% attività
20% attualità
20% socialità
CINQUEFRONDI (RC)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Credo che il problema sia ormai in fase di risoluzione.


Cordialmente



[#2] dopo  
Utente 306XXX

Iscritto dal 2013
Buongiorno dottore,
Grazie per la sua risposta. In effetti il problema è quasi risolto e non ho assunto i farmaci.
Buona giornata.
[#3] dopo  
Dr. Felice Cosentino
60% attività
20% attualità
20% socialità
CINQUEFRONDI (RC)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Buona domenica ....