Utente 359XXX
Salve dottore sono una ragazza di 22 anni e questo è il quarto mese che assumo nuvaring l'anello anticoncezionale...questa è la prima settimana del quarto anello... in questi mesi ho notato che dietro il ginocchio ho delle vene blu in evidenza e qualche capillare piccolo rosso rotto.. e capillari rotti sulle cosce (non sono molto visibili a meno che non distendo la pelle).. non ho sintomi di pesantezza alle gambe o altri effetti collaterali.. ho solo il seno gonfio e un pò di cellulite. Vorrei avere un parere per quanto riguarda le vene. Se sia meglio evitare di assumere anticoncezionali o se rischio qualcosa per quanto riguarda l'insufficenza venosa. E se sia il caso di assumere qualche integratore. Inoltre ho iniziato da più di un anno e mezzo bodybuilding. A mia madre sono apparse vene varicose a causa della gravidanza. Ha avuto 4 gravidanze. Vorrei avere un parere. Grazie in anticipo
[#1] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
CON I LIMITI DI UNA VALUTAZIONE A DISTANZA

Gentile Utente,
l'assunzione di principi estroprogestinici comporta un possibile duplice effetto sul siartema venoso:
INCREMENTO DEL RISCHIO TROMBOTICO: si tratta di condizioni che tendono a manifeastarsi prevalentemente in soggetti con predisposizione genetica o acquista alla trombofilia per lo più preventivamente identificabili mediante opportuni esami ematochimici che vengono di norma eseguiti prima della somministrazione del farmaco.
ACCENTUAZIONE O COMPARSA DEI SINTOMI DELL'INSUFFICIENZA VENOSA: si tratta di manifestazioni che tendono a comparire con intensità variabile nei diversi soggetti o a non comparire affatto. E' opportuno in questi casi una preventiva valutazione specialistica, al fine di cogliere segni iniziali di sofferenza venosa e mettere in atto eventuali misure preventive, oltre che valutare l'effettivo "costo-beneficio" dell'assunzione della pillola, eventualmente sostituibile con altri metodi contraccettivi.
Sta quindi a Lei la decisione se proseguire o meno l'assunzione dell'anticoncezionale orale concordando la scelta come le è stato consigliato con il suo Ginecologo, individuando eventualmente un diverso mezzo di contraccezione.
Una accorta valutazione angiologica potrebbe essere in ogni caso opportuna.
La pratica del bodybuilding è invece decisamente sconsigliata.
[#2] dopo  
Utente 359XXX

Iscritto dal 2014
Grazie per la risposta dottore. Durante il colloquio il ginecologo ha affermato che sia meglio utilizzare l'anello anche per il fatto che soffro di esofagite da reflusso e per il fatto che molto spesso vado male in bagno. Infatti starei con l'ansia prendendo una pillola anticoncezionale sapendo che si potrebbe ridurre l'efficacia contraccettiva. La scorsa settimana mi ha consigliato di riflettere sul fatto di assumere una pillola contraccettiva a base di solo progesterone. Questa pillola mi darebbe ugualmente problemi di questo tipo? Ora che ho appena iniziato il 4 mese di assunzione mi consiglierebbe di sospenderlo?o aspettare che finisca il mese? Inoltre quali sono i sintomi che mi dovrebbero "avvertire" di sospendere l'anticoncezionale? Grazie in anticipo.
[#3] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Le manifestazioni vascolari correlate all'assunzione di soli progestinici sembrerebbero di minore impatto.
Credo che la cosa più sensata potrebbe essere fare il punto della situazione mediante un consulto specialistico dal vivo e poi discuterne eventualmente con il Suo Ginecologo.
[#4] dopo  
Utente 359XXX

Iscritto dal 2014
Dottore un'ultima domanda. Siccome sono molto preoccupata per queste vene dietro al ginocchio vorrei sapere quali sono i sintomi che mi dovrebbero avvertire di sospendere immediatamente l'anticoncezionale.