Utente 361XXX
Salve, in una visita cardiologica mi è stato riscontrato Aneurisma del SIA senza evidenza di significativi shunt in condizioni basali.
Per il resto sembra tutto a posto: obiettività cardio-polmonare normale, non edemi declivi, ritmo sinusale 80/min, PR nei limiti, asse elettrico normale, regolarizzazione ventricolare nella norma, Vsn di dimensioni endocavitarie normali (Dtd 52 mm), normali spessori parietali (SIV 9 MM, pp 9 MM), normale cinetica globale e segmentaria 8FE 70%), atrio sn (33mm) di normali dimensioni; aorta ascendente (33 mm) e arco di normali dimensioni, radice aortica di normali dimensioni (34 mm), apparati valvolari nella norma, assenza di versamento pericardico, assenza di flussi di significato patologico al Color Doppler, aorta addominale di calibro regolare.

Il cardiologo mi vuole rivedere tra un anno.

Ho 43 anni, faccio pesi, nuoto e bicicletta a livelli non agonistici.

Vorrei sapere che tipo di rischi comporta l'aneurisma del Sia, se devo attuare qualche accorgimento in termini di alimentazione, stile di vita, utilizzo di farmaci, e cosa posso ragionevolmente aspettarmi in futuro.

Un saluto, grazie
Luigi

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
L’aneurisma del SIA, anche in assenza di shunt può creare i presupposti per turbolenze ematiche locali e ristagni che in alcuni casi potrebbero favorire la formazioni di piccoli trombi…inoltre può predisporre ad aritmie sopraventricllari che potrebbero facilitare il meccanismo trombo embolico. Non tutti sono daccorso su questi concetti e quindi ci sono 2 scuole di pensiero: i sostenitori della profilassi con cardioaspirina (o altri antiaggreganti piastrinici) e coloro che non ritengono sia necessaria alcuna terapia. Personalmente sono dell’opinione che in presenza di vero aneurisma, anche senza shunt, se non ci sono controindicazioni sia il caso di seguire una profilassi con Cardioaspirina.
Cordialmente
[#2] dopo  
Utente 361XXX

Iscritto dal 2014
Ho capito, grazie mille per la risposta; il mio cardiologo ritiene che io sia troppo giovane per iniziare ad utilizzare la cardioaspirina, che a lungo andare può creare problemi allo stomaco.
Ci sono farmaci che è preferibile non utilizzare, nella mia situazione? (quelli a base di sildenafil ad esempio, o finasteride).
Grazie ancora, Luigi
[#3] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
No....