Utente 254XXX
gentile dottori, ho 37 anni e allergico diagnosticato da venti. A 17 anni ho fatto i test cutanei e sono risultato positivo a graminacee, altre piante di cui non ricordo il nome
e acari della polvere.
La cura dell'allergologo fu Loratadina e Flixonase. Inizialmente la seguii pedissequamente poi, nel corso degli anni, ho rinunciato allo spray sia perchè riuscivo a tenerla sotto controllo con le pastiglie, sia per il costo dello spray stesso.
Ora mi ritrovo da un paio di anni con un sintomo strano, nel senso che ho meno rinite ma notevoli quantità di muco bianco e appiccicoso in scolo retronasale che mi crea fastidio e senso di qualcosa in gola. Il mio curante tende a dare la colpa all'allergia data la mia storia clinica ed in effetti riprendendo flixonase e claritin il disagio diminuisce.
Secondo lei devo rifare una visita per valutare? Inoltre gli antistaminici possono essere presi per lunghissimi periodi, magari ad intermittenza?

Grazie davvero per la disponibilità.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Antonio Corica
40% attività
8% attualità
12% socialità
MESSINA (ME)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2007
Salve, volevo chiederle come mai nessuno le ha consigliato un vaccino antiallergico. La cura alla base dell'allergia deve essere effettuata il più presto possibile. Non è possibile che nessuno non dia questo consiglio cosi importante. Gli antistaminici sono farmaci che con l'andare del tempo danno problemi.
Le armi sono il vaccino iposensibilizzante.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 254XXX

Iscritto dal 2012
gentile dott Corica, purtroppo non posso dirle perchè nessuno mi hai mai consigliato il vaccino.... però posso dirle che nè il mio medico nè l'allergologo che mi ha prescritto la terapia me ne hanno parlato.
Lei lo consiglia in ogni caso o solo in casi particolari?
Grazie per la risposta