Utente 125XXX
Salve,
sono anni che ogni tanto mi si ripresenta una prostatite che pur non presentando dolori presenta dei sintomi fastidiosi che stanno influenzando e non poco il mio stile di vita.

Erano anni che non avevo problemi (almeno 3) ma ora si è ripresentata da circa un paio di mesi con solo due sintomi:

1. Stimolo continuo di dover urinare, anche subito dopo urinato, con un leggero senso di fastidio alla punta del pene. Ma non ho bruciori, ne dolori e spesso (ma non sempre) il "getto" è forte e costante con solo qualche gocciolamento finale. Ci sono giorni in cui questo sintomo è smepre presente, altri in cui lo è meno.

2. Problemi di erezione (difficoltà nel raggiungerla e nel mantenerla) e di eiaculazione precoce che da un lato mi rendono davvero nervoso e ansioso (la cosa mi sta provocando seri problemi con la mia partner) e dall'altro mi stanno provocando un vero calo del desiderio sessuale.

Circa 3 anni fa ho curato tutto questo con una cura antibiotica piuttosto lunga (se non sbaglio LEVOFLOXACINA) e alcune supposte per la prostata (se non sbaglio DEPROX 500).

Ora, siccome i sintomi sono gli stessi di 3 anni fa, mi chiedevo: posso impostare una cura simile magari usando antibiotici e integratori specifici secondo il vostro consiglio?

Vorrei evitare di ritornare dall'andrologo sia perchè tempi di prenotazione delle visite sono lunghissimi sia perchè ormai conosco bene la sintomatologia e vorrei solo capire quale antibiotico funziona meglio e quale integratore prendere.

Grazie mille

p.S. nel frattempo sto anche cambiando il mio stile di vita, mi sono iscritto in palestra per compensare la mia vita sedentaria (dovuta al mio lavoro) e sto cercando di "mangiare" bene, ma anche qui vorrei consigli....

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,capisco il disagio ma,senza una visita,la prostatite va considerata una suggestione da parte del Paziente.Quindi,ogni terapia sarebbe inutile e potenzialmente dannosa.Considerando la tendenza della prostatite a cronicizzarsi,la tipizzazione eziologica va sempre fatta.Cordialità.
[#2] dopo  
Utente 125XXX

Iscritto dal 2009
Gen.le dott. IZZO,
intanto, grazie per la celere risposta.

...volevo aggiungere che sono appena tornato da una visita fatta presso lo studio del mio medico di base il quale ascoltando la mia sintomatologia e ricordando quanto mi è successo circa tre anni fa ha confermato che si tratta di prostatite e mi ha prescritto:

- CIPROXIN 1000 per 7 giorni
- ASACOL supposte per 10 giorni
- Omeprazen per 10 giorni

in verità io sono molto deciso se cominciare subito la terapia o fare prima un urinocoltura, ma il medico mi diceva che il CIPROXIN dovrebbe funzionare tranquillamente

Cosa mi consiglia di fare?
[#3] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...in medicina si pone prima una diagnosi e poi si prescrive una terapia.Cordialità.
[#4] dopo  
Utente 125XXX

Iscritto dal 2009
Capisco, ma il medico mi diceva che i sintomi sono evidenti e confermati dalla mia storia clinica.

L'unico dubbio che ho è sull'ASACOL....

ricordo che l'ultima volta, la terapia era Ciproxin + proxelan.

....l'Asacol mi sembra serva ad altro o mi sbaglio e magari è usato anche nella cura delle prostatiti?