Utente 357XXX
Salve dottore allora vi spiego un paio di mesi fa ho fatto l elettrocardiogramma e ecodoppler ( quella gelatina che si mette sul petto) perchè una sera mi sono sentito male dolore forte al petto e per la paura i miei genitori mi hanno portato all ospedale alla fine era solo un problema d asma. Ora poichè il dottore di famiglia mi ha detto che soffro d asma e una ventina di giorni fa ho avuto una bronchite asmatica curata facendomi l aerosol ( fluiborn, aluneb,cleril e altre due cose), ora mi ha detto che devo prendermi il montegen piu uno spray ( non mi ricordo il nome).
Ora vorrei sapere se dopo aver fatto quei 2 controlli devo farmi anche la prova di sforzo oppure posso risparmiarmi questi soldi?
Ps: ultina prova di sforzo 3 anni fa tutto tranquillo, mentre elettrocardiogramma e ecodoppler circa 6 mesi fa.. Ed è risultato tutto alla norma.
Grazie per la disponibilita e le auguro una buona serata.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Alessandro Durante
28% attività
16% attualità
12% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2014
Buongiorno,
Se la diagnosi fatta per il suo episodio di dolore è stata di asma non avrebbe indicazione a eseguire un test da sforzo.
Peraltro quando si è recato in pronto soccorso e a eseguito ecg ed ecocardiogramma sarebbe dovuto essere il cardiologo che l'h vista a porre l'indicazione all'esame.

Cordiali saluti
Alessandro Durante
[#2] dopo  
Utente 357XXX

Iscritto dal 2014
Si il cardiologo ha detto che sto benissimo peró questi della palestra mi vogliono loro prenotare uno elettrocardiogramma da sforzo ( come fregarsi i soldi) io gli ho detto che l ho fatto un po di tempo fa e loro hanno detto "ok". Perció ho chiesto a lei se è necessario farlo oppure no....
[#3] dopo  
Dr. Alessandro Durante
28% attività
16% attualità
12% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2014
Di questo dovrebbe parlarne direttamente sia in palestra che al suo cardiologo.

Cordiali saluti
Alessandro Durante