Utente 225XXX
Salve,
mio padre di 66 anni, fumatore per cui è stato operato al polmone dx, si è sospetto allo screening per la prevenzione del tumore al colon e dopo 15 gg circa ha cominciato ad avere dolori al fianco sx e difficoltà ad evacuare. Il medico di base ha prescritto uno sciroppo per aiutare l'apparato digerente, ma a distanza di un mese la situazione è invariata.
Oggi il sostituto del medico di base ha prescritto a mio padre un'eco grossi vasi addominali con urgenza per il seguente motivo: massa pulsante addominale con soffio (sospetto aneurisma= e dolore in ipocondrio sx in pregresso k polmonare.
Alla luce di quanto sopra indicato chiedo gentilmente se tali sintomi siano riconducibili ad un aneurisma, perchè se fosse ciò mi sembra che bisogna allarmarsi.
Ringrazio anticipatamente e porgo distinti saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe D'Oriano
36% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
A distanza posso solo dirle che, da quello che il collega descrive, è possibile che si tratti di un aneurisma.
[#2] dopo  
Utente 225XXX

Iscritto dal 2011
La ringrazio per la risposta.
Un aneurisma può avere come sintomi il dolore al lato sinistro del corpo e difficoltà a defecare?
Eventualmente una coloscopia eseguita 15 gg prima dell'inizio del dolore al fianco può essere una causa?
Grazie e distinti saluti.
[#3] dopo  
Dr. Giuseppe D'Oriano
36% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Prego.
La maggior parte dei pazienti,con aneurisma addominale, non presenta sintomi.
Di solito è un reperto occasionale.
La sintomatologia dolorosa e la difficoltosa evacuazione non sembrano collegati alla presenza di un "eventuale" aneurisma e non credo che la colonscopia possa aver sviluppato tale sintomatologia.
Cordiali saluti.
[#4] dopo  
Utente 225XXX

Iscritto dal 2011
Egr. Dott. D'Oriano,
mi permetto di disturbarLa nuovamente per comunicarLe maggiori informazioni.
Mio padre riferisce che questo dolore al fianco sinistro è intermittente, tale sintomo è sinonimo di aneurisma?
Sa siamo preoccupati ed attendiamo l'eco di Lunedì.
Grazie e cordiali saluti.
[#5] dopo  
Dr. Giuseppe D'Oriano
36% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Il dolore intermittente al fianco sinistro non è specifico dell'aneurisma dell'aorta addominale
[#6] dopo  
Utente 225XXX

Iscritto dal 2011
Ringrazio ancora per la risposta e prima mi sono dimenticata di riferirLe che quando mio padre avverte il dolore e da distesa si massaggia la zona in questione, sembra che il dolore si attenua.
Cordiali saluti.
[#7] dopo  
Utente 225XXX

Iscritto dal 2011
Con riferimento alle precedenti informazioni volevo comunicarLe che ora il dolore è sempre presente.
Dobbiamo preoccuparci?
Grazie e cordiali saluti.7
[#8] dopo  
Dr. Giuseppe D'Oriano
36% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Contatti il suo curante oppure si rivolga ad un PS.
[#9] dopo  
Utente 225XXX

Iscritto dal 2011
Grazie per la risposta, domani mio padre ha l'eco e vedremo il risultato. Da quanto ha scritto mi sembra che la cosa sia sospetta e grave.
[#10] dopo  
Utente 225XXX

Iscritto dal 2011
Le invio l'esito dell'ecografia grossi vasi addominali per il quesito "massa pulsante addominale con soffio sospetto per aneurisma":

pervia l'aorta addominale che ha calibro massimo di circa 16x15 mm e presenta estese calcificazioni parietali.
Pervie le arterie iliache comuni con calibro nei limiti e presenza di diffuse calcificazioni parientali che determinano stenosi significativa al tratto prossimale di quella sinistra.

Il medico di base ha prescritto gli esami del colesterolo e trigliceridi, un ecodoppler ed una visita chirurgica vascolare.

Cosa ne pensa Lei?
Grazie e cordiali saluti.