Utente 277XXX
Buonasera. A dicembre dello scorso anno perciò circa 8 mesi fa mi sono accorto di avere una pallina dura delle dimensioni di un cece (approssimativamente) nella zona del perineo.
Preoccupato mi sono recato subito a fare un 'ecografia. Il medico è riuscito a vederla (vorrei precisare che al tatto si sente bene solamente quando il pene è in erezione), e dopo aver scritto le caratteristiche della stessa ha scritto "verosimilmente cisti sebacea".
Ho quindi effettuato una visita da un urologo che mi ha esaminato la prostata e mi ha prescritto delle analisi : spermiogramma e spermiocultura , effettuata solo quest'ultima che ha dato esito negativo .
Le analisi mi sono state prescritte perché da diverso tempo e tutt'ora ho un leggero bruciore/dolore che coinvolge il pene dopo aver eiaculato .

Il problema principale è che oggi, tastandomi il perineo, ho sentito diverse palline dure, quindi non più una come all'inizio.
Inutile dire che la cosa mi ha spaventato parecchio e non so' come muovermi visto che attualmente risiedo all'estero e non rientrerò in Italia prima di Natale.

Il radiologo che mi fece l'ecografia mi disse "stai tranquillo li non ci sono linfonodi".
E' veramente così?

Inoltre ho da 6 mesi il valore della Beta2 alterato nell'elettroforesi, è di 68,2 mentre il range finisce 68,0 .

Cosa dovrei fare secondo voi ? E' il caso di rientrare in Italia per sottopormi ad una nuova visita?
Esiste qualche marker da fare per poter escludere le cause più gravi?

Grazie vi auguro una buona giornata

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
caro lettore,

potrebbe trattarsi di semplici patologie sottocutanee, tipo cisti sebacee, lipomi...
E' chiaro che solo un medico potrebbe chiarire il dubbio e potrebbe consultarlo anche nel paese dove lei lavora.
per via telematica è molto difficile darle una risposta corretta
cari saluti
[#2] dopo  


dal 2015
Grazie per la celere risposta dottor Pozza.
E' possibile escludere patologie severe vista la posizione di queste masse? Mi conferma anche lei che nel perineo non vi sono linfonodi ?

Grazie buona serata
[#3] dopo  


dal 2015
Qualche medico potrebbe gentilmente dirmi se delle palline nella zona del perineo devono essere indagate più approfonditamente?
Esclusi problemi a testicoli e prostata cosa potrebbe essere?
Inizio a preoccuparmi
Cordiali saluti