Utente 361XXX
Buongiorno,
due o tre volte all'anno mi ritrovo a combattere infezioni dovute a candidosi genitale.
Può essa essere collegata al disturbo detto 'piede dell'atleta?'
Soffro di questa patologia da anni e nonostante le varie cure a cui mi sono sottoposto è ancora presente sulle dita dei piedi

Ringrazio in anticipo

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,ribalterei il problema,in quanto le terapie per il "piede d'atleta" sono,in genere,le stesse che si prescrivono nella candidosi genitale.Ipotizzo,quindi,la necessità di un controllo della partner ed una rivisitazione diagnostica per lei,in quanto é possibile che concause possano giocare un ruolo decisivo nella reiterazione della candidosi.Cordialità.
[#2] dopo  
Utente 361XXX

Iscritto dal 2014
La rigrazio per la celere risposta.
Nonostante io e la partner ci siamo sempre curati in maniera parallela essa ritorna costante, e il fatto che non sia riuscito ancora a curare completamente il piede dell'atleta mi fa pensare che sia la causa di questa recidività.
E' un ipotesi azzardata?
[#3] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...é solo una coincidenza.Cordialità.