Utente 897XXX
Buon giorno, mi capita una coincidenza strana che volevo sottoporvi. Assumo abitualmente una compressa di cialis 5mg una volta la settimana (preferibilmente il sabato sera ) ovviamente prescritta sia da medico curante che andrologo. Nelle ultime 3 settimane ho tachicardia (circa 100 bpn) al risveglio della domenica mattina che svanisce progressivamente dopo circa una mezz'ora, un'ora a seconda dell'ansia concomitante. Dato che il cialis è un vasodilatatore, ho sentito che potrebbe trattarsi di un calo pressorio riflesso ed ho misurato la pressione durante il fenomeno e i dati sono 76/131 frequenza 92(mentre stava calando) ed una seconda volta dopo 15 minuti 66/128 freq. 85. Per vs info durante la giornata assumo la mattina 2,5 mg del betabloccante lobivon e la sera 15 gocce di EN prima di dormire. Aggiungo che prendendolo da vari mesi non ho mai avuto problemi di questo tipo con con il cialis se non come dicevo le ultime 3 settimane consecutive.
Grazie come sempre per le vs cortesi risposte.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

è stata fatta una attenta e completa valutazione cardiologica con relativo cardiogramma?

Risenta ora, senza perdere altro tempo prezioso, il suo medico di fiducia ed il suo andrologo di riferimento e con loro valuti per bene la necessità di sentire in diretta anche un bravo cardiologo.

Fatto il tutto poi ci riaggiorni, se lo desidera.

Un cordiale saluto.
[#2] dopo  
Utente 897XXX

Iscritto dal 2008
La ringrazio per la sua risposta dottore, in questo ultimo anno ho fatto di tutto per la tachicardia. Può leggere i miei post in cardiologia. Per riassumere a dic 2013 visita cardiologica con ecg varie volte, holter 24 ore ed eco. A marzo eco sotto sforzo tutto negativo. A seguito di ciò viene diagnosticato un problema di origine psicologico ed ora sto facendo un percorso di psicoterapia. Ad aprile a seguito di una lieve DE visita andrologica con doppler penieno con il quale viene riscontrata difficoltà circolatoria e prescrizione quindi di cialis. Dopo ciò mi consiglia ugualmente di sentire nuovamente un cardiologo?
Grazie e a risentirci.
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

se il cardiologo ha concluso per un problema psicologico, in assenza di evidenti problemi organici significativi, le questioni che ci pone le ha già belle e chiarite con il suo specialista di riferimento in diretta e quindi...

Un cordiale saluto.
[#4] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Caro lettore,

a 60 anni è abbastanza facile avere problemi circolatori che possano interferire con una ottimale erezione. L'uso del cialis può essere corretto. Si tratta di un vasodilatatore che nel periodo di massima azione 10-15 ore potrebbe abbassare modestamente la pressione arteriosa inducendo il cure, per compenso, ad accelerare i battiti qualche volta con uno stato di disagio. E' l'organismo che trova i suoi fisiologici compensi.
Personalmente ho seri dubbi sulla efficacia di una terapia psicologica a 60 anni
comunque, non si preoccupi e consulti il suo andrologo.
cari saluti
[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

per chiarire ulteriormente, il problema psicologico, accennato, non è evidentemente riferito al suo problema sessuale ma al fatto che lei presenta questi episodi di lieve tachicardia, con pressioni arteriose rilevate nella norma e con quadro cardiologico normale, come ribadito anche dal suo cardiologo.

Ancora un cordiale saluto
[#6] dopo  
Utente 897XXX

Iscritto dal 2008
Vi ringrazio, nel frattempo ho definito il mio problema di tachicardia mattutina parlando con il mio medico di famiglia come qualcosa di normale al risveglio, relativamente ai sogni fatti e/o al mio stato ansioso anche perchè la pressione continua ad essere nella norma e dopo pochi minuti l'accelerazione cardiaca termina.
Ad ogni modo mi ha sostituito il cialis con lo spedra 50 mg che è più rapido ed ha una minore permanenza come vasodilatatore. Volevo chiedervi gentilmente una informazione: il bugiardino parla di un effetto massimo entro 30 minuti dall'assunzione. Girando su internet ho sentito addirittura che si possono rendere le compresse in polvere ed usarle come farmaco sublinguale, aumentando la rapidità dell'effetto. Mi sembra una cosa strana perchè il farmaco forse dovrebbe essere fatto apposta per assunzione sublinguale. Potete dirmi qualcosa su questo?
Grazie a tutti e complimenti per il sito.
[#7] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

indicazione ed informazione scorretta da internet; non la segua perché non si ha alcuna accelerazione della risposta ed anzi è possibile che il farmaco, in questo modo, venga in parte eliminato a livello gastrico.

Un cordiale saluto.