Utente 805XXX
Buongiorno, Nel ritirare l'esito dell'esame radiografico della colonna vertebrale trovo a margine del referto questa definizione: presenza di calcificazioni ateromasiche parietali dell'aorta addominale.
Nelle analisi ematiche e urinarie trovo evidenziati come fuori norma i seguenti valori: PROTIDOGRAMMA Beta globuline: 17.2; COLESTEROLO TOTALE 250, COLESTEROLO HDL 70; GLICEMIA 113; NELLE URINE EMOGLOBINA , 0.03.
A parte una tendenza congenita alla colesterolemia e al rialzo glicemico, ondivaghi, che mi porto appresso dai vent'anni non ho mai accusato disturbi cardiaci o pressori anzi sono tendenzialmente ipotesa. il mio medico di base ha ritenuto intervenire solo a mezzo TORVAST 20.Voi che ne pensate? GRAZIE INFINITE

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
231165

Cancellato nel 2015
Penso che il suo medico abbia fatto bene. La presenza di calcificazioni indica la presenza di arteriosclerosi e quindi il contenimento della dislipidemia è fondamentale. Inoltre a prescindere dagli effetti benefici sui livelli di colesterolo , le statine esercitano anche un azione stabilizzante sulla placca quindi.....
saluti
[#2] dopo  
Utente 805XXX

Iscritto dal 2008
La ringrazio, quindi secondo il suo parere questa cura basterà , se ben seguita, e non vede necessità di accertamenti più approfonditi,visto che anche nei vostri articoli leggo di rischio di aneurisma? in attesa ancora grazie .