Utente 362XXX
Buongiorno,
Ringrazio anticipatamente tutti coloro che vorranno chiarire alcuni miei dubbi.
Nel 2008 ho subito una circoncisione per una fimosi. Fino ad allora non avevo avuto problemi di eiaculazione precoce, anzi direi che avevo il problema contrario. Non avevo neppure gran fastidio durante la penetrazione protetta però ho deciso di correggere il problema, consigliato dal mio specialista di fiducia principalmente perché mia moglie non gradisce l'uso del preservativo.
Da subito dopo l'intervento ho cominciato ad avere disturbi, eiaculando sempre entro le prime 7/8 spinte. Lo specialista mi disse che per i primi tempi era normale e che si sarebbe risolto da solo. Dato che dopo un anno non era ancora cambiato nulla, l'ho ricontattato ed ha suggerito di provare una pomata anestetizzante (mi suggerì Luan). Ovviamente funzionava benissimo ma di fatto richiedeva l'uso di preservativo (altrimenti finivo con l'anestetizzare anche la partner con tutte le conseguenze del caso) che era il motivo per cui avevo fatto la circoncisione! Mi prescrisse quindi la priligy che funziona abbastanza bene (molto meno bene di Luan) ma ha un costo davvero spropositato.

Vorrei capire quindi se è possibile che un intervento di circoncisione provochi, dal punto di vista fisico, un danno che deve essere corretto chirurgicamente? Perché il fatto che con il preservativo non abbia problemi dovrebbe escludere le cause "psicologiche". Esiste magari una pomata anestetizzante molto leggera che non influisca sulla qualità del rapporto della partner? Se uso la Luan, è possibile che dopo un determinato periodo di tempo dall'applicazione anestetizzi me ma non trasferisca più l'effetto alla partner (es dopo il totale assorbimento)?

Grazie

Stefano

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,le domande che ci pone non hanno una risposta univoca ma potrei affermare che una circoncisione,se ben eseguita,non dia luogo a nessun tipo di danno fisico né generale né genitale.Le cause psicologiche,dinanzi ad un disagio sessuale quale é la eiaculazione precoce,sono scontate ma,a questo punto,traccerei una strategia combinata con l'andrologo di riferimento.Cordialità.
[#2] dopo  
Utente 362XXX

Iscritto dal 2014
La ringrazio molto per la celere risposta. Mi ero posto il problema perché in effetti, come ho scritto, prima della circoncisione avevo semmai il problema opposto (che però non era percepito come "problema" dato che in ogni caso non accadeva mai che avessi rapporti privi di eiaculazione, semmai ci mettevo molto tempo); ora utilizzando il profilattico (normale e non ritardante) il problema non si presenta assolutamente ma eiaculo in tempi perfettamente normali, stessa cosa per rapporti non penetrativi senza profilattico mentre si presenta puntualmente con rapporti completi, sempre senza profilattico.