Utente 202XXX
Da oltre 1 mese soffro di un dolore diffusa alla zona pubico - inguinale destra che si manifesta sempre circa 15 minuti dopo l'eiaculazione e, a seconda dei casi, permane anche per una giornata intera. Ho constatato anche una lieve riduzione dell'eiaculato
A volte il dolore si irradia all'interno coscia. Il dolore è sostenibile ma fastidioso e rimane costante per tutta la sua durata. Non ho deficit nei movimenti ne il dolore si acutizza con gli stessi. Assumo da circa 2 anni finasteride 1mg/die. Mi ha già visitato un andrologo che non ha rilevato prostatiti ne altre patologie ma sono, forse, un inizio di ernia inguinale. Mi ha prescritto degli anti-infiammatori al bisogno che però non hanno prodotto effetti. Ho consultato quindi il mio medico di base che ha ipotizzato una funicolite e mi ha prescritto antibiotico (levofloxacina) per 10gg. Ho terminato la cura ma non ha avuto miglioramenti. Dopo qualche giorno di non attività sessuale generalmente sto bene ma appena ho un'eiaculazione re-inizia tutto da capo. Avete qualche consiglio da darmi su come poterlo risolvere?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,a naso,senza poter vedere,avallerei la diagnosi di risentimento erniario,favorito dall'attività sessuale che induce la risalita dell'unità funicolo/testicolo nell'addome con la possibilità di dar vita a microtorsioni.Credo che la sintomatologia legata alla eiaculazione possa essere considerata accessoria.Va da se che,anche considerando la sua anamnesi remota,convenga rifarsi sempre al giudizio di uno specialista reale,che ha il vantaggio di poterla visitare.Cordialità.