Utente 202XXX
Buongiorno, circa tre mesi ho notato che il mio desiderio sessuale si è ridotto ma non gli ho dato troppa importanza poi un mesetto fa ho notato che al mattino appena sveglio non avevo più l'erezione, che ancora ad oggi non ho, e ho subito pensato che la causa era il testosterone basso e si ricollegava anche al ridotto desiderio sessuale che ho da circa tre mesi, appena tornerò in italia settimana prossima andrò dal dottore, ma mi è venuto in mente proprio oggi che un po' di tempo fa avevo letto che un basso livello di testosterone aumenta il colesterolo, sopratutto quello cattivo, è vera questa cosa ? Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,non ci trasmette i valori relativi al testosterone,per cui,anche valutando lo storico dei suoi post,mi viene da pensare che possa essere il frutto della suggestione...Le erezioni spontanee,mattutine o notturne,non hanno alcun valore,né diagnostico,né prognostico.Quanto ai rapporti con il colesterolo,l'eccesso di quest'ultimo,legato all'obesità,porta ad una risposta sessuale ridotta secondaria ad una minore azione del testosterone.Mi sembra,però,che di colesterolo ne abbia poco...Cordialità.
[#2] dopo  
Utente 202XXX

Iscritto dal 2011
Grazie per la risposta, dalla sua risposta ho capito che l'eccesso di colesterolo può fare abbassare il testosterone, ma io volevo sapere se un basso livello di testosterone può fare aumentare il colesterolo. Grazie
[#3] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...quando il testosterone e' basso,si parla di ipogonadismo e l'obesita',caratterizzata,spesso da una ipercolesterolemia,e' uno delle caratteristiche piu' frequenti.Non mi sembra,pero',che sia obeso...Cordialita'
[#4] dopo  
Utente 202XXX

Iscritto dal 2011
Mi Scusi dottore se la sto scocciando, son riuscito a ritrovare l'articolo che avevo letto gli riporto qua la parte che interessava a me:
La riduzione della produzione e dei livelli di testosterone nell’uomo adulto,definita come “ ipogonadismo si accompagna ad un incremento dei principali fattori di rischio cardiocircolatorio:
aumento del colesterolo totale ed in particolare del colesterolo –LDL
- incremento della massa grassa addominale
-aumento della glicemia (sopra i 120 mg /dl a digiuno) con insulinoresistenza
- rischio elevato di diabete mellito tipo II
- aumento della secrezione di cortisolo che fa perdere ancor più massa magra muscolare.
Questa parte di articolo l'ha scritta il professore Luigi Rosi specialista in scienza dell'alimentazione

Io questo avevo letto e volevo avere la conferma di un esperto, però dalla sua risposta non son riuscito ancora a capire bene, le rifaccio la domanda in modo più preciso: è possibile che solo un basso livello di testosterone senza essere obesi fa aumentare il colesterolo totale e in particolare il colesterolo LDL ? (che da quanto ho capito è quello cattivo)
Grazie