Utente 362XXX
Salve ho un quesito che provo a sintetizzare: ho 31 anni,non ho mai "scappellato" il mio pene, non ho mai avuto rapporti completi(solo masturbazione con sensibilizzazione del prepuzio,quindi copertissimo) quindi l'igiene delle parti intime è avvenuta sempre con prepuzio coperto.
Sono stato operato di varicocele tanti anni fa,e ho fatto tutti i controlli post,(spermiogramma e vari)tutto nella norma. Avevo ed ho solo un gocciolamento post minzione,con senso quindi sgradevole quando si è fuori a volte.Preoccupato da questo gocciolamento ho chiesto ad un urologo di un ospedale importante nazionale il quale mi disse che era normale(feci quindi controllo prostrata e vari).
A settembre 2014 ho avuto primo rapporto orale(non con bocca ma con la mano)eppure la partner anche muovendo velocemente la mano non mi dava nessuna sensazione e il prepuzio rimaneva sempre ben saldo,non scoprendo mail il glande,lei mi invitava a lasciarmi andare,ma ero completamente libero..Mentre io ero bravissimo nel rapporto orale con lei..
Un mese dopo,i primi di ottobre quindi, ho avuto un altro rapporto orale(con bocca stavolta)e ugualmente il glande non è mai minimamente uscito...Dopo sempre lunghissimi preliminari(appaganti per lei al massimo,meno per me)e senza praticare del sesso orale a lei, ho provato ll cd sesso gluteale(in realtà cercavo la penetrazione)ma dopo uno sfregamento abbastanza energico per vari secondi ho notato il mio glande di fuori e io nella cd parafimosi...Ero fuori,sabato sera,e sono riuscito dopo varie ore tramite un mio cugino chirurgo e tramite anestesia alla base del glande a far rientrare il tutto...Dopo questo spavento lo stesso cugino mi invitata ad operarmi(no ho spiegato a lui che non ho avuto penetrazione,ma solo che era successo durante il bidet con uno sfregamento forte..). Cosi rientrato nella mia città,un urologo dell'ospedale dopo una visita di 1 minuto e senza ascoltarmi granchè ha detto che ero da operare per una fimosi serrata...Mi lavo con acqua fredda e calda ritraendo piano piano ma pochissimo il prepuzio per scorgere il glande,ma dopo l'edema psicologicamente sto calmo..Sto aspettando per operarmi,(credo intorno a metà novembre)intanto volevo chiederLE se era possibile il tutto attraverso il cd sesso gluteale e cosa vede lei nel mio caso,seppur sommariamente...
Intanto la ringrazio.
In attesa di una Sua cortese risposta,
Porgo cordiali saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,sintetizzando ulteriormente,le dico che,se il prepuzio,in erezione,non scivola con facoltà sul glande,l'unico rimedio terapeutico é quello chirurgico,in accordo con i vari colleghi che,in diverse latitudini,l'hanno visitata.Cordialità.
[#2] dopo  
Utente 362XXX

Iscritto dal 2014
Il gocciolamento post minzione puoi dipendere da tale fimosi(credo sia degenerativa come patologia) e il mancato scappellamento( senza dolori) sia con mano che con bocca(sesso orale da lei)può dipendere dalla fimosi? Grazie cordiali saluti