Utente 362XXX
Buongiorno, sono stata operata il 24/09/2014 al tunnel carpale, dall'atto operatorio risulta: accesso palmare polso sinistro lungo il IV raggio mirata al legamento traverso del capo, isolamento del legamento traverso del carpo che appare ispessito e sua sezione. il nervo mediano appare sofferente ed edematoso con discreta tenosinovite dei tendini flessori. Il nervo mediano al termine dell'operazione si presenta libero, neurolisi e tenolisi dei flessori. Sutura cutanea : 7 punti.
Profilassi: ciproxin 500 mg 1compressa al gg. x 3 gg. - tachidol 1 bustina 2 volte al giorno x 3 giorni poi al bisogno. Il 10/10/2014 rimozione punti di sutura. Dopo 10 giorni incomincio ad avere dolori sul palmo della mano, interpello il mio ortopedico e nota che il palmo della mano è molto duro al tatto e se preme leggermente io sento come se ci fossero degli aghi all'interno, alchè mi dice che c'è un'infiammazione in corso e pertanto mi prescrive: 10 ionoforesi con Orudis e magnetoterapia. Incomincio ad fare la ionoforesi e la magnetoterapia il 21/10, il fisioterapista dopo due sedute mi consiglia di non fare più la ionoforesi ma la tecar, consulto il mio ortopedico e Lui mi conferma che è meglio fare la Tecar al posto della ionoforesi. Ieri faccio la 1° tecar , durante la notte ho incominciato ad avere dolori sul polso è normale? il fisioterapista dice di sì perché ha smosso l'infiammazione e se proprio non resisto al dolore prendere un antidolorifico/antiinfiammatorio.
Volevo chiederVi è normale tutto ciò? Delle mie conoscenti sono state operate al tunnel carpale ma non hanno avuto 7 punti ma bensì 2/3 e soprattutto non hanno sofferto così come sto soffrendo io.
Ringraziandovi per la disponibilità, resto in attesa di un Vs. consulto.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile Signora,

il numero di punti di sutura dipende dal tipo di incisione effettuata, dalla sua lunghezza, dalle preferenze del chirurgo.

Esistono numerose tecniche per lo stesso intervento.

Il dolore che avverte sulla cicatrice (pillar pain) probabilmente dipende da un'ipersensibilità della cicatrice stessa, che in questa fase è dura e spessa.

Può verificarsi, in alcuni casi.

Talvolta si verifica anche un coinvolgimente, nella cicatrice, di un piccolo ramo nervoso sensitivo superficiale, che, se stimolato, dà dolore e sensazione di corrente elettrica.

Eviterei di sollecitare la cicatrice in questa fase, aspettando alcune settimane per vedere se il disturbo migliora o scompare mano a mano che essa si sgonfia e si ammorbidisce.

Buona serata.