Utente 349XXX
il giorno 16 settembre ho ricoverato all'ospedale di Belcolle Viterbo, mia moglie , alle prese con forti dolori addominali... dopo gli accertamenti tac ecc è stata diagnosticata un occlusione intestinale e che se non si operava avrebbe rischiato la vita io ho espresso dei dubbi stante l'eta 80 anni-lintervento è stato eseguito e cera una torsione, nei due giorni seguenti mia mogli era molto agitata, io la vedevo sofferente, per me doveva stare in terapia intensiva...ma i medici dicevano che era l'anestesia---il 3° giorno è deceduta , io non ho avuto nemmeno la forza di parlare con i medici per sapere perché è andata così, sono in attesa della cartella clicinica , io ritengo che ci siano delle responsabilità..non si ouò andarell'ospedale per curarsi e uscire morti... grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Felice Cosentino
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Mi rendo partecipe del suo dolore, ma non ci é possibile giudicare gli eventi. Quello che può fare è chiedere un parere ad un chirurgo non appena avrà la cartella clinica .


Cordialmente