Utente 213XXX
Egregi dottori, ho effettuato una copertura di un molare con corona in oro ceramica circa 2 settimane fa. Inizialmente andava tutto bene e non avevo alcun fastidio, ma negli ultimi 4-6 gg ho avuto fastidi alla gengiva, che non è diventata particolarmente gonfia, ma comunque mi doleva. Spaventata sono tornata dal dentista che ha provato a guardare con i suoi attrezzi tra dente e gengiva ed è uscito un po' di sangue, ma non c'era niente. Adessoa gengiva mi fa ancora male, ma il dottore mi ha consigliato di non infastidire troppo l gengiva perché poi potrebbe alzarsi. Mi domandavo come mai il ma tenersi di questa dolenzia e se poi effettivamente tutta la preparazione al dente nuovo, la plastica gengivale e questo ulteriore piccolo intervento possano aver creato problemi di sollevamento. Sono terrorizzata da questa eventualità. Grazie mille.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Paolo De Carli
28% attività
0% attualità
16% socialità
MAJANO (UD)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2012

Non è possibile darle una risposta corretta senza una visita clinica diretta e almeno un sondaggio parodontale con eventuali radiografie endorali, però la concomitanza del problema alla gengiva e la recente cementazione della corona protesica possono far sospettare la mancanza di un preciso adattamento marginale del manufatto, con conseguente accumulo di placca batterica.

Le suggerisco un nuovo controllo dal suo dentista per approfondire attentamente questo aspetto.
[#2] dopo  
Utente 213XXX

Iscritto dal 2011
Buongiorno dottore, la ringrazio per la risposta. Vorrei premettere che io non ho mai avuto alcun problema alle gengive e che il problema si è verificato solo con questa corona definitiva perché col provvisorio, tolte le prime ore dopo l'applicazione, era andato tutto bene.
Sono tornata dal dentista, poiché il mio dolore attuale si verifica soprattutto al mattino, quando non ho stretto da tempo i denti, e provo un risentimento (non è un dolore forte che mi impedisce di stringere o masticare, ma è proprio un risentimento che aumenta se tocco il dente di lato con un dito). La gengiva è blandamente gonfia e non esce sangue. Il medico ha guardato tra dente e gengiva con un attrezzo appuntito e non ha trovato niente. Poi mi ha fatto una pulizia con dello spruzzo ed infine messo un prodotto disinfettante. Va sicuramente meglio ma non è passato del tutto il problema. Quando ci mangio non sento grande fastidio, il fastidio è debole ma mediamente costante. Mi domando se magari non sia che devo abituarmi a questo nuovo dente, che magari andando sotto gengiva, mi crea disturbo perché deve farsi strada.
Inoltre volevo chiedere: a me sembra di vedere una lievissim linea piu scura tra dente e gengiva su questo dente ricoperto rispetto ai denti naturali. Per caso sarà colpa dell'oro ceramica? Avrei voluto fare il dente in zirconia ma mi è stata sconsigliata su un molare. Sono preoccupata perché una dolenzia mi indica che qualcosa non va, il dentista dice che va tutto bene e non so che fare.
Grazie mille.




[#3] dopo  
Dr. Paolo De Carli
28% attività
0% attualità
16% socialità
MAJANO (UD)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2012

Se un dente le provoca fastidio evidentemente non va tutto bene, a questo punto provi a sentire una seconda opinione presso un altro collega perchè via web non è possibile sapere l'esatto problema oltre a quello che le ho scritto nella prima risposta.

La linea scura che intravede è probabile che dipenda dal bordo marginale metallico della corona protesica che traspare attraverso il tessuto gengivale.
[#4] dopo  
Utente 213XXX

Iscritto dal 2011
Gentile dottore, ad oggi ho ancora la corona in questione in bocca e oltre ad essere molto dolente, tanto da non potervi masticare, ho anche perso la mia occlusione, perché devo tenere quasi costantemente la bocca non chiusa e non mi ritrovo più con i contatti tra denti superiori e inferiori. Dal mio dentista sto tornando tutte le settimane, lui è perplesso, ha limato il più possibile la corona e mi ha avvisato che tra poco si vedrà il metallo, così visto che crede di aver trovato un precontatto linguale e non poteva ulteriormente limare la corona, voleva limare il mio dente! Non ho ritenuto giusto fare questo, visto che la corona è stata fatta sui calchi di tutta la mia bocca e se il dente sotto era più lungo, il tecnico avrebbe dovuto valutarlo e fare una corona adeguata, no? Poi il fatto che l'ha limata tanto, e avevo tanti precontatti, non credo significhi che quel dente era preciso (come invece mi era stato detto!). Mi avevano detto che il dente del laboratorio sarebbe stato solo da inserire e sarebbe andato in maniera perfetta rispetto alla mia occlusione. Invece la corona è stata limata tanto che se si continua, si vede il metallo..... io ho dolore in masticazione e mi fa male tutta la gengiva, e sono quasi due mesi che aspettiamo e proviamo e io soffro. Il dottore è perplesso perché dice che non è mai successo. Io non so che pensare, vorrei essere messa in condizione di non avere questa dolenzia costante, poter mangiare serenamente e ritrovare la mia chiusura regolare (che avevo prima di questa maledetta corona!). A volte vorrei strapparla da sola! È soprattutto trovo inaccettabile che per far "funzionare" un dente finto tu vuoi limare un dente naturale!
Grazie mille e scusi lo sfogo.
[#5] dopo  
Dr. Paolo De Carli
28% attività
0% attualità
16% socialità
MAJANO (UD)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2012

Come le ho già scritto, è evidente che esiste un problema da diagnosticare il prima possibile senza procedere a tentativi, deve sentire un secondo parere da un altro dentista preparato.
[#6] dopo  
Utente 213XXX

Iscritto dal 2011
Gentile dottore, scrivo nuovamente con riferimento all'annosa questione di cui ho già parlato. Ultimamente il dentista, assodato che non vi fosse infezione sul dente, mi ha pesantemente molato la corona soprattutto in lateralità. Da quel giorno la situazione oscilla, a volte il dente mi fa meno male, chiudo sicuramente meglio, ma io sento tutta la bocca diversa rispetto a quando non avevo in bocca questa corona. Inoltre ho iniziato a mordere la guancia, peró non accade sempre. Per il dentista è solo questione di abitudine e il dente è fatto bene, ma io domando un dente che è stato limato tantissimo, non indica che tanto bene non andava? Il problema sono io che faccio movimenti strani con la bocca o un dente ben fatto va bene qualunque movimento io faccia? Alla fine qua sembra che la colpa è mia che faccio movimenti strani, ma intanto il dente mi duole, e ora un po' meno ma comunque non è mai uguale a tutti gli altri. Dopo l'ultimo molaggio in lateralità è migliorato, ma vista la lunga storia di adattamenti, è il caso di abituarsi o potrebbe essere negativo abituarmi ad un dente che non andava, che ci è voluto tanto per farlo andare.... che praticamente è un altro dente (rispetto a quello che mi hanno messo inizialmente)? Ma è possibile che dopo 2 mesi che mi dava problemi sulla chiusura, possa risentirne a livello di scheletro, tipo gambe o postura?
Grazie mille.