Utente 681XXX
Gentilissimi Dottori,
Sono un paziente hiv+ in terapia haart con Reyataz+Truvada+Norvir a seguito di una condilomatosi sviluppatamisi a febbraio di quest'anno. Dapprima il dermatologo ha agito sulle due (grosse) lesioni esterne con crioterapia ed il proctologo sulle due (piccolissime) lesioni interne con Argon..all'interno non s'è più verificato nulla..all'esterno invece anche a seguito dell'applicazione di condyline sulle 2 esterne crioterapizzate mi son ritrovato con 6 recidive esterne (piccole) che ho curato con podofillotossina. a seguito del "fallimento" sia del condyline, sia della crioterapia, il dermatologo mi ha detto di iniziare per 16 settimane la terapia con Aldara. sono arrivato alla metà della nona settimana..la situazione è questa..all'interno sennonchè, essendo esfogliante e provocandomi prurito la crema, lesioni non ne ho..all'esterno mi si è presentato un condiloma piano non molto grande e non pruriginoso..mi pare strano sia lì da solo perchè solitamente venivano fuori sempre in 2 in posizione "kiss" (spero mi comprendiate..uno in faccia all'altro)che ho trattato con applicazioni di Condyline e Wartec provocandomi una balanopostite curata con Gentalyn+Connettivina Plus, ora la situazione del mio derma sull'ano è accettabile, qualche ragadina qua e là..però col tempo spero vadano aposto..le mie domande sono:
1- La terapia haart può aiutare a non farmi piu redicivare e se si in che modo
3- con una situazione di carica virale in discesa (59,9) e di cd4 in salita (ultima rilevazione 389cp) posso sperare di avere una tregua??
4- ho letto in internet di un prodotto "Warts No More" come lo giudicate? la thuia potrebbe dare problemi alla cute?fa veramente azione come scrivono? grazie inifinite!
grazie per le risposte che saprete darmi.

[#1] dopo  
Dr. Riccardo Ferrero Leone
44% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,
la terapia che sta seguendo ha l'obiettivo di rinforzare il suo sistema immunitario nei confronti del virus HIV ed è parallelamente presumibile un miglioramento delle difese nei confronti di tutti gli altri agenti virali (vedi i CD4 in aumento).
Personalmente non prescrivo il prodotto che indica ma sembra dare risultati interessanti nel trattamento locale dei condilomi ed ha una composizione in principi attivi molto interessante.
Ricordi che in medicina non convenzionale le terapie locali-sintomatiche sono affiancate da una prescrizione che è sempre personalizzata al singolo paziente, con l'obiettivo di rendere più consistenti e duraturi i risultati terapeutici.
Cordialmente.


[#2] dopo  
Utente 681XXX

Iscritto dal 2008
Gentilissimo dottore..Dio la benedica per la risposta che m'ha dato..anche perchè visto il tempo avevo perso le speranze!:-) comunque sia stavo assumendo, di mia convinzione, dell'Echinacea in opercoli di ABOCA, però la Primaria di Malattie Infettive me l'ha sospesa in quanto non sono conosciute le interazioni con la terapia antiretrovirale dei farmaci omeopatici, se non l'erba di san giovanni che non devo assolutamente assumere!a questo punto lasciamo fare alla terapia che sembra fare il suo effetto. Ho ordinato ora Warts No More speriamo faccia effetto..se può potrebbe descrivermi come mai ha "risultati interessanti" e che differenza d'azione ha differentemente ad Aldara o alla Podofillotossina?sul sito scrivono che previene anche le recidive e persone che l'hanno usato addirittura scrivono (non sul sito ma in alcuni forum) che fa cadere i condilomi in un batter d'occhio senza farli replicare..se così fosse sarebbe stupendo! attendo una sua risposta e nel frattempo le porgo i miei più Cordiali e Deferenti Saluti!
[#3] dopo  
Dr. Riccardo Ferrero Leone
44% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
D'accordo nel sospendere L'Echinacea, consideri che nella composizione del prodotto "Warts no more" rientrano i più potenti fitoterapici topici antivirali e... speriamo bene!
Cordialmente.