Utente 351XXX
Salve gentili dottori,

Scrivo nuovamente dopo aver effettuato nel mese di luglio di questo anno l'intervento di frenuloctomia. Prima di recarmi presso uno specialista spero possa esporre al meglio la mia situazione e avere un vostro giudizio che credo possiate dare anche senza visionarmi di persona.
La mia storia è un po confusa per questo cercherò di sintetizzare alla meglio. Dopo le tante recidive di infiammazione/infezioni al glande che ho avuto nel periodo di circa 4 anni quando stavo con la mia precedente partner ho avuto diverse visite mediche sua dal medico di base che puntualmente mi prescriveva i seguenti: pevaril crema o lavaggi oppure travacort o anche qualche volta delle capsule antimicotiche che adesso non ricordo come si chiamano. Devo dire che funzionavano bene per periodi più o meno prolungati. Poi sempre nel frangente dei 4 anni un dermatologo mi disse che non avevo niente e il tutto era riconducibile a una questione di irritazione, quindi mi fece fare una cura a base di pomate detergenti e la cosa pareva andare bene. Verso fine novembre dell'anno scorso ho iniziato già da qualche mese ad avere rapporti con la mia attuale partner la quale non ha mai avuto problemi di micosi ed io nel frattempo ho accusato un paio di anomalie solite recidivanti ma niente di che, difatti scomparse dopo poco. Quando in Luglio di questo anno mi reco per effettuare l'intervento di frenuloctomia che io pensavo fosse una delle cause delle ripetute "ricadute", i medici mi prescrissero prima micospot detergente e balanil gel, poi successivamente prima dell'intervento mi facevano applicare gentalyn beta sul frenulo. Il medico che mi ha fatto l intervento disse che sarebbe stato opportuno che mi facessi anche l'operazione per fimosi in quanto il mio pene parole sue "ha un atteggiamento fimotico". Gli dissi che non mi dava alcun problema a parte quando ero più ragazzino che non riuscivo a scoprire bene il glande e ciò ai primi rapporti mi comportava delle piccole lacerazioni che subito scomparivano ed io non ne davo importanza perché pensavo fosse normale. Poi tutto bene per il prepuzio fino a settimana scorsa. Pare che dopo un rapporto si siano ricreate quelle piccole lacerazioni al prepuzio ed io ho applicato gentalyn beta e la cosa è passata dopo 3 - 4 giorni. Ho avuto un altro rapporto stavolta con preservativo e conseguenza bruciore sia a me che alla partner e un po di lacerazioni sempre al prepuzio e anche gonfiore e ulteriore inspessimento del prepuzio. Ancora gentalyn e problema passato. Ieri nuovo rapporto con la partner e subito noto le lievi lacerazioni . Pare quasi niente. Tutto questo periodo mi lavo con micostop e ho usato qualche volta balanil gel quando vedevo della secchezza al glande.
Spero possiate analizzare e dirmi di cosa si può trattare a grandi linee.

Grazie

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente,
Molto semplicemente: le è stata esclusa l'ipotesi di una lichen scleroatrofico o sclerosus?
Carissimi saluti.
[#2] dopo  
Utente 351XXX

Iscritto dal 2014
No non mi è stato mai detto niente.
Però posso dirvi che attualmente non alcun sintomo precedente; può questo escludere una lichen scleroatrofico?
[#3] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
No di certo, ma sono convinto che assieme al suo dermatologo venereologo di Fiducia riuscirà ad escludere anche questa ipotesi.
Carissimi saluti.
Per ulteriori approfondimenti non diagnostici e non vincolanti può leggere nel nostro sito www.lichenscleroatrofico.it
[#4] dopo  
Utente 351XXX

Iscritto dal 2014
La ringrazio. Al più presto cercherò mi farò visitare.
Lei considera che potrei sottopormi ad un intervento di fimosi? È un intervento semplice come la frenuloctomia?
[#5] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Effettuando da molti anni questi interventi chirurgici sui genitali, posso dirle che la circoncisione è un intervento assai più complesso rispetto la frenuloplastica, sebbene ad oggi si effettui con assoluta tranquillità. E, però mi pare intempestivo parlare di questo tipo di intervento prima di aver chiarito perbene anzitutto la diagnosi e dopo aver prescelto una terapia che molto spesso si rivela efficace evitando ulteriori approcci chirurgici.
Cari saluti.
Per ulteriori informazioni non diagnostiche e non vincolanti
Leggere nel sito personale www.lichenscleroatrofico.it
[#6] dopo  
Utente 351XXX

Iscritto dal 2014
La ringrazio. Vi terrò aggiornati dopo la visita.

Cordiali saluti
[#7] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Cari saluti a lei!
[#8] dopo  
Utente 351XXX

Iscritto dal 2014
Salve gentili dottori e utenti,

Volevo informarvi che verso novembre/dicembre andai da un dermatologo il quale mi prescrisse due compresse di diflucan 150 intervallato da 4 giorni sia per me che per la mia partner e applicazione della pomata sertacream per una settimana.
Mi ha consigliato inoltre Detergente acidine

Risultato:
finalmente guarito dopo anni di recidive.

cordiali saluti