Utente 362XXX
Buongiorno, sono stata da un cardiologo a seguito di forti e ricorrenti dolori al petto. Durante la visita ha sentito un leggero soffio extrasistolico quindi mi ha consigliato un ecocardiogramma.
L' ho eseguito e il risultato è stato: ventricolo sinistro con normali dimensioni e cinetica. Lembi mitralici ed atrio sinistro normali. Radice aortica normale; valvola a tre cuspidi. Sezioni destre normali. TAPSE 25mm. Non versamento pericardico parete inferiore ispessita ed iperriflettente come da processo flogistico. Esame Doppler: lieve insufficienza della tricuspide non significativa emodinamicamente. Diastole normale. Però la frazione di accorciamento è del 52% e c' è indicato valori normali (26-46%) e il diametro telesistolico 21 mm (val. normali 25-40mm). Gli altri valori sono nella norma. Mi hanno detto che c' è un' infiammazione del pericardio, ma che per il resto è tutto a posto. E' normale che sia tutto a posto nonostante quei due valori anormali? Cosa indicano?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Effettivamente non c'è da preoccuparsi per valori che sono normali. Cerchi di essere sereno. I dolori che l'hanno portata alla valutazione cardiologica sono dipendenti da un processo infiammatorio del pericardio in via di risoluzione (che può anche essere su base virale, ma sembrerebbe senza cointeressamento del miocardio). Segua i consigli dei colleghi e semmai ripeta un eco a distanza di un mese.
Saluti cordiali
[#2] dopo  
Utente 362XXX

Iscritto dal 2014
La ringrazio per la risposta. Ora mi hanno detto di fare una cura di antinfiammatorio per due settimane e vedere come va. Ho eseguito già esami del sangue, elettrocardiogramma, rx al torace e da lì non era risultato niente di anomalo. Seguirò la cura e vedremo come va.
Grazie.
[#3] dopo  
Utente 362XXX

Iscritto dal 2014
Scusi dottore se la disturbo ancora. Le volevo chiedere, per la diagnosi di infiammazione del pericardio, posso tornare alla mia vita normale vero? Non è necessario restare a riposo, giusto? perché io da lunedì sono tornata al lavoro perché sto bene e sto facendo la mia vita normale.
Grazie in anticipo.
[#4] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Certo...ma con prudenza. Eviti situazioni che possono rappresentare un rischio per "raffreddamenti" o "infezioni di tipo virale"...
Saluti
[#5] dopo  
Utente 362XXX

Iscritto dal 2014
Ok perfetto. Devo evitare anche sforzi e attività fisica per ora? Ho sentito di gente che la perocardite se la porta avanti una vita.... Devo aspettarmi che entro breve ritorni?! O tutte le volte che avrò l' influenza?
[#6] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
....non si fasci la testa prima di rompersela....un pò di ottimismo nella vita non guasta; semplicemente usi precauzioni per evitare che il problema possa ripetersi...per gli sforzi faccia quello che riguarda le comuni attività quotidiane evitando per il momento quelli eccessivi e l'attività sportiva. Ulteriori delucidazioni potrà fornirgliele solo il collega che la stà seguendo.
Saluti