Utente 360XXX
salve gentilissimi dottori. mi chiamo giovanni è 20 anni. da due giorni ho un dolore lieve,più che dolore un fastidio a entrambi i testicoli.che dura poco(anche se non so neanche specificare se il dolorino mi viene ai testicoli all sacca scrotale)..scrivendolo su internet subito ho trovato tumore ai testicoli e sono molto preoccupato..ripeto sono dolori davvero lievi,vengono e spariscono..io non ho manifestato gonfiori ai testicoli e neanche altre cose strane al tatto..mi potete dire qualcosa in più voi??potete tranquillizzarmi.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Edoardo Pescatori
44% attività
12% attualità
20% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gentile lettore,
è eccezionale che un tumore al testicolo crei dolore. I testicoli sono riccamente innervati e molto frequentemente è l'irritazione di una fibra nervosa di testicolo o funicolo a determinare il fastidio, soprattutto se si è in un periodo di stress.
In caso di dubbio consiglio una visita andrologica o urologica.
[#2] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore ,

non arrivi subito a conclusioni diagnostiche avventate e non sicure, i "dolorini", da lei lamentati, non ci indicano nulla di preciso.

In questi casi, senza una valutazione clinica diretta, è impossibile poi formulare una risposta corretta, cioè capire la causa del problema e dare quindi una indicazione su quali passi successivi fare sia a livello diagnostico ma soprattutto terapeutico.

Bisogna, a questo punto, consultare in diretta un esperto andrologo.

Nel frattempo, se poi desidera avere altre notizie più dettagliate su eventuali problemi di natura andrologica che interessano i giovani uomini le consiglio di consultare, se non ancora fatto, anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/196-prevenzione-andrologica-eta-pediatrica-puberale.html .

Qui potrà trovare tutte le raccomandazioni, date dal National Cancer Institute statunitense, su come fare correttamente l'autopalpazione del testicolo.

Un cordiale saluto.
[#3] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Caro lettore,

lei sembrerebbe il classico caso del giovane (in genere) maschio che in seguito ad un magari banale disturbo ai genitali naviga sul WEB e scopre o sospetta di avere chissà quale terribile neoplasia genitale per cui si mette in allarme, mette in allarme la famiglia, di corsa ad effettuare una visita specialistica che magari ridimensiona il tutto.
I dolori testicolari sono molteplici e frequenti. Se tali dolori o fastidi perdurano vale sicuramente la pena di consultare il proprio medico di fiducia che valutera' se sia il caso di procedere ad una visita o accertamenti specifici.Se i fastidi non perdurano in genere si può stare tranquilli.
proprio ieri pomeriggio ho visitato nel mio studio privato due giovani pazienti che dopo aver avuto dei disturbi testicolari (classicamente dopo il sabato o domenica) hanno chiesto una visita urgente e si sono presentati con le mamme giustamente preoccupate che hanno poi dovuto pagare visita ed ecografia
Soldi che forse avrebbero potuto anche risparmiare.
cari saluti
[#4] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

non sia superficiale e senta in diretta ora almeno un parere da parte del suo medico di famiglia.

Sarà lui eventualmente a sdrammatizzare la sua situazione clinica o ad indicarle una più mirata valutazione con esperto andrologo.

Ancora un cordiale saluto.