Utente 155XXX
Spett.Le Specialista,

volevo sottoporvi un quesito.

A maggio 2014 la fotocellula della porta aziendale scorrevole, dove lavoro, si è guastata e si è chiusa inaspettatamente chiudendomi il braccio destro tra le porte ( per fortuna è stata prontamente sbloccata attraverso la reception). Avevo la tracolla della borsa appoggiata sul pollice della mano e non so se per caso ho piegato inavvertitamente il pollice verso l’esterno con il peso della borsa.

Da quel momento, non so se sia solo una coincidenza, ma ho iniziato ad accusare dolori molto forti alla mano destra, nello specifico nel polso, in diagonale lungo i metatarsi e nelle dita della mano, tanto da avvertirlo anche solo cambiando le marce dell’automobile.

Il medico di base mi ha prescritto l’elettromiografia ad entrambe le mani per vedere la differenza tra le due.

Pratico sport da quando sono bambina ( nuoto, palestra, fitness, spinning) e non ho mai riscontrato problemi particolari ai muscoli.

So che quest’esame non è propriamente piacevole, inoltre mi hanno detto che occorre portare tutta la documentazione medica e gli esami effettuati in merito al problema, ma non ho fatto nessun esame. Pertanto volevo chiedervi un consulto, ovvero se è opportuno effettuare questo esame o prima sarebbe preferibile effettuare una visita specialistica ed in tal caso, vi chiedo gentilmente di indicarmi se sarebbe corretto rivolgersi ad un fisiatra o ad uno specialista in chirurgia della mano?

Vi ringrazio anticipatamente per la risposta

Cordiali saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile Signora,

non vedo il rapporto tra l'elettromiografia e il trauma distorsivo al polso/pollice.

L'EMG si effettua per valutare eventuali disturbi neurologici (formicolio, addormentamento delle dita, ecc.).

Il trauma va valutato clinicamente con test di stress articolare, per capire, ad esempio, se esiste un danno al legamento collaterale ulnare del pollice.

Utile potrebbe essere anche un esame radiografico (microdistacco osseo?) ed ecografico con sonda ad alta frequenza.

Buona giornata.