Utente 360XXX
Buongiorno,
ho 32 anni e da oltre 15 anni soffro di attacchi di panico ed ansia generalizzata in maniera ciclica.
Mi sottopongo annualmente a una visita cardiologica con Elettrocardiogramma ed Ecocardiogramma.
I miei valori sono nella norma, non fumo, non bevo alcol.
Attualmente sto vivendo la fase di ansia molto violenta, e assumo Xanax per controllare e abbassare il livello della stessa.
Sono preoccupato che quest'ansia e panico possano aver minato e danneggiato il mio cuore perchè spesso sento extrasistoli, posso avere infarti o aritmie mortali a seguito di eccessiva ansia?
I miei valori pressori al mattino sono intorno a 125-85 e bpm 75 quando sono molto ansioso vanno sui 135-90 con bpm 85.
Vorrei capire che rischi corro.
Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Alessandro Durante
28% attività
12% attualità
12% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2014
Buongiorno,
i valori che riporta sono sostanzialmente nella norma, seppur ai limiti superiori quando sente forte ansia.
Prosegua la terapia per l'ansia e i suoi controlli cardiologici come già sta facendo.

Cordiali saluti,
Alessandro Durante
[#2] dopo  
Utente 360XXX

Iscritto dal 2014
Cordiale Dottore,
certo proseguo la terapia e i controlli annuali.
Le chiedo se l'ansia in se che io sento dovuta purtroppo a dei traumi psicologici può essere motivo scatenante di problemi cardiaci mortali oppure se è una sensazione si molto pesante da sopportare ma che non ha effetti collaterali cosi invalidanti a livello cardiaco come ad esempio lo può essere il fumo di sigaretta