Utente 575XXX
salve, spero di ricevere una risposta a questo interrogativo che non riesco a placare, non trovo nessun caso uguale al mio sul sito e ne in internet.
A maggio sono stata operata di colecistectomia per coliche ripetute , intervento riuscito in laparoscopia ,
La scorsa settimana, primi di novembre , mi sono tornate le coliche e da eco e colangiorm , risultano presenti almeno 3 calcoli nelle vie biliari. Sono stata dimessa dal ospedale in attesa che endoscopista e chirurgo si accordino per l eventualità di eseguire una ercp ( nel mio caso dicono rischiosa in quanto donna giovane) ,
Potete dirmi... Per prima cosa ... Se questa è' una cosa che può succedere ( dimenticarsi dei calcoli dopo colecistectomia) o se è stato un errore umano... Quale...
E per seconda... Quali sono i rischi che corro adesso,
sono profondamente preoccupata e amareggiata, sono mamma di 2 splendidi bimbi e conduco una vita regolarissima , ho tanta paura di subire a vita le conseguenze di un errore che si poteva evitare.
Grazie a chi vorrà rispondermi.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Roberto Rossi
40% attività
16% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Non deve preoccuparsi la calcolosi residua del coledoco è un fatto piuttosto frequente. Se al controllo della colangio RM sono presenti calcoli nel coledoco la ERCP è obbligatoria. La pratica è consolidata e dovra essere eseguita per evitare nuove coliche.
[#2] dopo  
Utente 575XXX

Iscritto dal 2008
Salve, grazie per la risposta tempestiva,
ho appena sentito l'ospedale che mi ha comunicato secondo la colangiorinsonanza i calcoli sono nel dotto cistico ,
il chirurgo sostiene che si possa evitare l'intervento poiché la situazione sembra più rosea di quanto non sembrasse...

eppure se io ho già avuto coliche... vuol dire che questi calcoli mi danno noia in qualche modo...

martedi il chirurgo si confrontera con l endoscopista per valutare se intervenire comunque con e rcp

ma quali sono i rischi... nell'effettuare una ercp ?
e quali i rischi nel non effettuarla avendo i calcoli nel dotto cistico anziché nel coledoco?

grazie anticipatamente
[#3] dopo  
Dr. Lucio Pennetti
32% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
La presenza di calcoli nel cistico,determina coliche per spasmi riflessi a livello della papilla di Vater(punto di sbocco della via biliare).
Nel coledoco avrebbero comportato problemi maggiori(coliche-pancreatite ,ittero etc)
Pensare di rimuovere calcoli dal cistico con ERCP ,potrebbe essere non semplice ,anche se ci sono ottimi endoscopisti.
Il chirurgo e l'endoscopista dovranno valutare la soluzione più idonea e meno rischiosa tra ERCP ed eventualle reintervento (laparoscopico)
Saluti