Utente 294XXX
Buonasera a tutti i medici presenti .
Vi scrivo per mia nonna che purtroppo il 24 ottobre ha subito una frattura sovracondiloidea del femore.
Operata il giorno 30 ottobre con inserimento di placche lyss.

Purtroppo la clinica di riabilitazione dove è ricoverata nom sta facendo il proprio dovere spesso trascurando in primis la sua terapia cardiologica e tuttora no n le stanno facendo fisioterapia.
Per assurdo vorrei domandarvi se con questi tipi di interventi la fisioterapia si potrebbe fare a domicilio .premetto che ha 86 anni ed è portatrice di pmk .

Grazie infinite
[#1] dopo  
Dr. Roberto Leo
32% attività
12% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Prima considerazione
La gestione di un caso di questo tipo a domicilio appare molto complessa.
Seconda considerazione.
Con una frattura come quella descritta e all'eta' della paziente dopo poco piu' di 10 giorni dall'intervento ritengo la fisioterapia che si puo' fare e' ben poca
questo va detto.
Chieda comunque ai colleghi che la seguono illuminazione sui tempi approssimativi di recupero che si prevede molto lungo
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 294XXX

Iscritto dal 2007
Grazie della risposta Dottore .
Qualche dubbio mi permane. Per quale motivo un paziente trattato per quel tipo di frattura risulta complesso e per quale motivo si può fare ben poca fisioterapia nei primi giorni ?
[#3] dopo  
Dr. Roberto Leo
32% attività
12% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
86 anni gia' e' una "bella eta"
Immagino avra' qualche problema di salute correlato da gestire e che non sia perfettamente in salute come una quarantenne
I problemi di salute associati si complicano se il paziente anziano e' immobile a letto
Poi dopo un intervento cosi' il paziente non puo' caricare e allora che fisioterapia puo' fare ?
molto poca
molto dipende dalla qualita' dell'osso che e' stata riparata e che solo chi ha operato ben conosce per aver testato la reale tenuta dei mezzi metallici
Cordiali saluti
[#4] dopo  
Utente 294XXX

Iscritto dal 2007
Molto chiaro . Grazie mille Dottore
[#5] dopo  
Utente 294XXX

Iscritto dal 2007
Buonasera Dottore .
A distanza di 15 gg mia nonna non ha ancora fatto nessuna seduta di fisioterapia nonostante il primario abbia dato il consenso di farla .
Si , la paziente é anziana e cardiopatica ma non credo che facendola stare immobile migliori la situazione .
Evidentemente dovrò muovermi legalmente poiché non ho risposte precise sai medici che la seguono e francamente non voglio vedere mia nonna peggiorare solo per dei problemi burocratici
[#6] dopo  
Dr. Roberto Leo
32% attività
12% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Ma no come legalmente
parli con il primario e' la prima cosa!
parlarsi e' sempre la cosa migliore
Sono certo che il primario non manchera' di riceverla se lei chiede un appuntamento, certo non lo fara' subito ma sono certo lo fara'
Si rechi dalla sua segretaria
Cordiali saluti
[#7] dopo  
Utente 294XXX

Iscritto dal 2007
Buongiorno dottore , rinnovando la mia gratitudine per le risposte vorrei fare il punto della situazione e farle qualche domanda se possibile .

Ricapitolando , mia nonna il 24 é caduta fratturandosi il femore esattamente frattura sovracondiloidea del femore fisioterapia .
Operata il 30 ottobre con inserimento di protesi placca lyss osteosintesi .

Finalmente è riuscita a fare diversi giri con il deambulatore dove , inserendo un tutore a 25 gradi ,ha effettuato quotidianamente circa 1 ora di fisioterapia girando la palestra con il deambulatore.

Finalmente ieri 18 dicembre ci hanno concesso di portarla a Casa proseguendo le cure a domicilio con l'assistenza di un fisioterapista .

Volevo chiederle , l'ortopedico e il fisiatra sono prevalentemente preoccupati di una "scheggia " che con i mesi andrà a ricongiunsi formando callo osseo e questa scheggia e Vicina a delle arterie importanti .
la Mia paura è il carico alla gamba ,che si faccia male a Casa o che potrebbe accaderle qualcosa .sono paure vane ?

Poi volevo chiederle se , girando mia nonna con le gambe giù dal letto e facendole appoggiare la Gamba "Buona " potevo gua provare a metterla in deambulatore .

Insomma la mia paura principale è se posso farle male nonostante il carico della gamba è minimo , Ma sopratutto se c'è rischio di procurarle danni del tipo rompere le protesi o qualcosa del genere ..scusi la paranoia ma in casa è tutto diverso.

Grazie infinite per l'aiuto

Simone
[#8] dopo  
Dr. Roberto Leo
32% attività
12% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Capisco la "paranoia" come dice lei
Sono paure comprensibile ma non devono essere le SUE paure ma devono essere le ATTENZIONI di chi la segue ossia degli ortopedici in primis poi dei medici fisiatri ed infine dei fisioterapisti che camminano a fianco a lei con il deambulatore e controllano (almeno cosi' dovrebbero) controllare la entita' di carico al suolo dell'arto
L'entita' del carico dipende dalla entita' del callo di frattura formatosi, dal morfotipo della paziente e dalla sua muscolatura
Non possiamo rispondere efficvacemente a tali sue pur comprensibili domande attraverso un consulto on line
Cordiali saluti
[#9] dopo  
Utente 294XXX

Iscritto dal 2007
Grazie dott Leo delle delucidazioni.
[#10] dopo  
Utente 294XXX

Iscritto dal 2007
Buonasera Dottore , innanzitutto Buon Natale !
Vorrei (di nuovo ) porle delle domande ;
Mia nonna sembra fare dei piccoli progressi utilizzando a piccoli passi anche il deambulatore .
Il suo fisioterapista è abbastanza fiducioso sui risultati .

In questi giorni il suo fisioterapia non ci sarà e mi ha insegnato come farle usare il deambulatore ma come al solito ho le mie paure sul da farsi .
Questa sera nonna lamenta dolori in corrispondenza dell intervento ( dalla lastra dove c'è la placca )
C'è da preoccuparsi ? Ci potrebbe essere il pericolo di una nuova frattura ? Non vorrei che abbia caricato troppo l'arto .

Mi scuso di nuovo per le domande paranoiche .

Un caro saluto

Simone
[#11] dopo  
Dr. Roberto Leo
32% attività
12% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Abbia pazienza ma se continua a preoccuparsi cosi' vivra' solo ansie
Come puo' essersi rifratturata senza un trauma o senza un movimento brusco?
D'accordo tutto e' possibile ma non esageriamo.
Per un dolore pensiamo ad una rifrattura?
Se il dolore persiste ne parli con i sanitari
Cordiali saluti
[#12] dopo  
Utente 294XXX

Iscritto dal 2007
Buonasera Dottore ,innanzitutto mi scuso per non averla di nuovo rringraziata per l'ultima risposta .
A distanza di quasi 3 mesi dall intervento mia nonna deambula tramite deambulatore sottoascellare da quasi un mese cavandosela discretamente .
L'Ultimo rx è stato fatto il 2 dicembre ( inizio formazione di callo osseo ) e lunedì 26 gennaio ripetiamo l rx per il controllo e per capire se il fisioterapista può darle più carico .
Il "famigerato " dolore alterna solo nelle fasi in cui il fisioterapista forza un po l'arto ma tutto sommato si mantiene discreto ed attenuato da antidolorifici.
Il terapista è riuscito a farle piegare la gamba a 90 gradi . Secondo lei è un buon risultato dopo quasi due mesi di terapia ?
Grazie mille e mi scuso per aver dimostrato la mia eccessiva ansia

saluti
[#13] dopo  
Dr. Roberto Leo
32% attività
12% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Ritengo dal suo racconto che sia un buon risultato pur con la non trascurabile limitazione di non aver mai potuto visitare la paziente
Cordiali saluti
[#14] dopo  
Utente 294XXX

Iscritto dal 2007
Buonasera Dottore , nell'attesa della visita ortopedica mi rivolgo di nuovo a lei per qualche delucidazione.
Lunedì 26 gennaio mia nonna ha ripetuto l rx per verificare lo stato della guarigione della Frattura sovracondiloidea del femore sinistro.
Il referto (visionato al momento dal fisioterapista) sembra molto ottimistico .
Mia nonna è passata dal deambulatore sottoascellare a quello classico senza ruote ( a distanza di 3 mesi dall intervento )
Da una settimana sta utilizzando un classico deambulatore senza ruote ed abbiamo notato che c'è un modesto gonfiore del ginocchio con la presenza di dolore moderato .
Potrebbe essere normale visto che ora ha maggiore carico sul ginocchio ? Potrebbe causare danni?
Grazie infinite come sempre

cordiali saluti
[#15] dopo  
Utente 294XXX

Iscritto dal 2007
Buonasera dottiore , naturalmente non può ricordarsi di me o meglio di mia nonna ma credo che leggendo il mio primo commento possa capire la situazione , in breve ...
24 ottobre operata per frattura sovracondiloidea femore utilizzati placca liss e chiodi .

Nonna in quasi 6 mesi dopo l'intervento deambulatore con il suo deambulatore ma non si è ancora ripresa perettamente e chissà se lo sarà più vista l'età .

Comunque volevo chiederle una consulenza riguardo ad un bozzetto sul lato del ginocchio proprio dove termina la placca e ci sono i chiodi ( almeno credo )
È normale che sia visibile ? Il fisioterapista dice che è normale che si noti la placca ...
Secondo lei ?
Ultima domanda , il dolore è ancora presente ed il medico le ha prescritto degli antidolorifici. È normale anche il persistere del dolore ?

Grazie mille per la pazienza

Saluti