Utente 347XXX
Buongiorno, approffitto della vostra gentilezza e competenza x tentare di mettere ordine nella situazione che mi accompagna da tempo 38 anni normopeso. Ansiosa e questa è la dovuta premessa perché fino ad ora tutti i medici sono concordi nell'identificare in questo la causa dei miei problemi. Ma io purtroppo non riesco a convincermene. Quello che nel corso degli ultimi dieci anni mi ha portato a fare numerosi controlli sono tachicardie agitazione senso di svenimento palpitazioni extrasistole. Nei casi peggiori cioè quelli che mi sono stata definiti attacchi di panico questi sintomi arrivano piano piano ma tutti quanti nello stesso evento... in altre situazioni definite attacchi di ansia posso avere solo tachicardia e forte paura. Altre volte ho "solo" extrasistole anche in momenti in cui non sono x nulla agitata. Veniamo agli esami fatti. Primo ecocardiogramma con elettrocardiogramma nel 1998 .tutto ok ma viene refertato lieve prolasso della mitrale senza evidente rigurgito valvolare. No insufficenza. Non fu data importanza ma io da li cominciai con le mie paure sul cuore. E dopo qualche anno comincia con i sintomi sopra descritti. Nel 2009 mi decisi ad andare da un altro cardiologo e feci ecocardiogramma in cui tutto venne riportato nella norma nessun accenno al prolasso. Chiesi spiegazioni mi venne risposto che non c'era nessun prolasso vero che se proprio doveva vedere qualcosa era una variante della normalità e che quindi il referto era di normalità. Aggiunse che all'epoca del primo eco il prolasso andava vua come il pane. Venni rassicurata in tutto e x tutto ma a ondate i sintomi ritornaro. Da allora ogni anno xmia volontà ripeto ecocolodoppler ed elettrocardiogramma ultimi fatti a luglio di questo anno e risultati ok. Occasionalmente nellecg viene riportato bbidx . Ho chiesto all mio cardiologo il quale miha detto di non preoccuparmi perché non è una cossa patologicao evolutiva. Ho effettuato nel tempo due ecg 24 ore nei quali tutto risulto nella norma e tra tutti e due venne registrata una sola extrasistole sopraventricolare. Ma io a periodi ne sento di più a volte anche come fossero in successione come un forte sfarfallio d'ali nel petto.ho effettuato un test da sforzo sospeso x esaurimento muscolare e risultato negativo. Nel corso degli anni ho avuto diversi accessi in pronto soccorso e sempre tachicardia sinusale ancge a 146 battitiper stato d'ansia. Ora io oltre a scusarmi per la lungaggine chiedo è davvero posdibile che queste tachicardie queste extrasistole questi sintomi possano dipendere solo dall'ansia? Se avessi una patologia penso ad un brugada ad una displasia sarebbe saltata fuori dagli esami fatti o devo approfondire? Sto anche dei mesi senza sintomi ma quando arrivano mi riempio di dubbi. Scusate la lungaggine.grazie cordiali saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Cara signora
il suo reale problema è di non accettare di non avere problemi cardiaci (e credo che lei ne abbia anche coscienza)...questo è tipico di chi soffre di ansia e attacchi di panico che non sono ovviamente di pertinenza cardiologica. Se non si rivolge ad uno psicologo o ad uno psichiatra non ne uscirà fuori....
Cordialmente
[#2] dopo  
Utente 347XXX

Iscritto dal 2014
Gentile Dottore grazie della risposta. Mi rendo conto che per la maggioranza del tempo io sono consapevole di non avere un problema cardiaco per fortuna. Quanfo però incappo in certi sintomi ecco che ritornano i dubbi. Il dubbio che magari qualcosa non si sia visto o non si sia fatto vedere. In passato per diversi mesi ho cercato di affrontare la cosa con uno psicologp ad indirizzo classico ma fu lui stesso a dirmi che non era la strada giysta che avrei dovuto seguire una terapia cognitivo comportamentale. Continuo a dirmi che lo farò. Seguirò il suo consiglio.
[#3] dopo  
Utente 347XXX

Iscritto dal 2014
Una cosa vorrei però chiederle. Come ho scritto ho fatto diversi ecg sia ambulatoriamente dia in ps e una cosa non capisco: perché a volte il bbidx viene riportato e a volte no? L'ultima volta in ps rilevarono tachicardia sinusale e chiesi questa cosa ma mi dissero che non c'era bbdx. Solo qualche mese prima all' ecg di controllo venne riportata frequenza 75 bbidx ma non fu data importanza. La mia domanda è: può essere che questo bbidx vada e venga? Oppure o c'è sempre o non c'è mai? Grazie
[#4] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Occorre capire se sia un vero BBdx o meno....per questo deve riovolgersi di persona e con tutta la documentazione ECG ad un bravo aritmologo. Io a distanza non posso esserle di aiuto.
Saluti cordiali
[#5] dopo  
Utente 347XXX

Iscritto dal 2014
Il mio cardiologo di fiducia mi ha refertato bbidx dicendomi che non è nulla. Una vokta idem al pronto soccorso mentre ultima volta al pronto soccorso niente bbdx. Sicuramente farò vslutate la cosa ma dicendo bisogna vedere se di vero bbidx si tratta cosa intende? Potrebbe essere qualcos'altro invece di preoccupante? Grazie
[#6] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Potrebbe....ma ora non pensi a cosa che non necessariamente ha. Segua il mio consiglio. Si affidi a un aritmologo (un cardiologo con particolare competenza in problemi del ritmo cardiaco).
Saluti
[#7] dopo  
Utente 347XXX

Iscritto dal 2014
Non è semplice non preoccuparsi d avanti ad una frase simile ma io non vedo perché il mio cardiologo che non è l'ultimo arrivato dovrebbe aver scambiato "qualcos'altro" per un bbodx .. e idem il cardiologo del pronto soccorso. Quello che volevo capire e' se può esserci a volte si e a volte no. Ascolterò comunque il suo consiglio non potrei mai stare con un dubbio simile
[#8] dopo  
Utente 347XXX

Iscritto dal 2014
Gentile dottore le scrivo per aggiornarla. Sono riucita ad avere un appuntamento x questa mattina da un luminare del reparto di elettrofisiologia dell'ospedale civile della mia città. Dopo accurata visita con ecocardiogramma elettrocardiogramma e dopo aver visionato tutta la documentazione dri vari esami svolti fino ad ora mi ha rassicurato sulla perfetta salute del mio cuore. Per quanto riguarda il bbidx mi ha confermato che di quello trattasi ma che essendo minimo alcuni medici non lo refertano e che è sufficiente posizionare gli elettridi spostati di pochi millimetri per non rilevarlo nemmeno. Ora non mi resta che prendere il toro dell'ansia per le corna. Grazie della disponibilità. Saluti
[#9] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Bene....allora si tranquillizzi definitivamente. Se dovesse ancora aver bisogno non esiti a ricontattarci.
[#10] dopo  
Utente 347XXX

Iscritto dal 2014
Senz'altro e grazie per il prezioso servizio che offrite.