Utente 364XXX
Salve a tutti, Medici che prestano la loro conoscenza per noi attraverso Medicitalia,
ho un piccolo dubbio per questo vi scrivo ho notato la grande esperienza,
è una cosa che da anni è presente non so stabilire se da sempre o meno.
nell'ultima visita dall'urologo che ha fatto una ecografia basale peniera e dei testicoli non ha rilevato niente, io scrivo anche perchè appunto ho letto che una ecografia basale leggendo in giro non si riesce a studiare molto,ovviamente io spero che non sia così,
ho notato che nelle parti bassissime dell'asta pene sui lati l'asta non è perfettamente liscia, si sente al tatto e se la pelle è molto tirata si vede anche che il pene ha fisso sull'asta come un cordoncino spesso circa 1,2 centimetri e perfettamente orizzontale,praticamente come una fascia è lungo circa 5 o 6 cm e non riesco a vedere perfettamente il punto di inizio e di fine è come metà anello in pratica fisso sull'asta, questo sulla parte destra dell'asta se l'erezione è più forte questo quasi scompare,
invece alla base sinistra tenendo sempre il pene non perfettamente a riposo, si vede questo cordone un pò meno spesso ma ad un certo punto il cordone si divide in due cordoncini più piccoli formando una Y, questo mi ha fatto pensare che sia certamente un nervo o qualcosa di normale e fa parte dell'anatomia del pene quindi ripeto un nervo o una vena che non si vede viola ma color pelle per motivi ancor anatomici credo..., questa biforcazione invece non accade sulla parte destra,
queste particolarità che ho notato non fanno male al tatto, non sono presenti curvature di alcun tipo sull'asta che è perfettamente diritta, negli ultimi anni ho notato solo a livello funzionale un tempo minore a mantenere di erezione dopo lo stimolo, penso che sia legato questo allo stress e all'ipertenzione,
riguardo queste piccole parti sull'asta simili a cordoncini vi sembrano normali dell'anatomia del pene o potrebbero non esserlo? nel senso che un pene in salute dovrebbe essere completamente liscio lungo le pareti cavernose laterali al tatto o queste piccole non so se chiamarle imperfezioni sono regolari, ringrazio anticipatamente i cordiali Medici

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
l' ecografia dinamica ha le sue specifiche indicazioni: morbo di la peyronie, deficit erettile presuntivamente vascolare. E nessuna altra. Detto questo se il collega non ha rilevato nulla nulla c' è, anche perchè la sua dettagliassima descrizione è inintelleggibile.Per cui si tranquillizzi, e si ricordi che il perfezionismo non è malattia del pene ma dell' animo.
[#2] dopo  


dal 2015
Grazie dottore, non immagina quanta fatica abbia fatto per trovare un medico, dopo il primo dell'ecografia, che mi abbia spiegato perchè avrei dovuto fare la dinamica per accertarmi di non aver subito danni ai cavernosi,penso molti medici non abbiano dato le specifiche indicazioni di cui ha celermente riferitomi lei per scopo di lucro, una cosa è certa che hanno spaventato pur di cercare di fare esami e questo è il risultato, ho dovuto fare questa descrizione (particolare) perchè temevo quelle rilevanze potessero essere calcificazioni o placche, e per fortuna il perfezionismo è la vera malattia in questo caso più di tutti sentendo che quei cordoncini descritti sono fisiologici e non conseguenze di eventi dannosi,
Ringrazio ancora per la grande esperienza condivisa con gli utenti.
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
tranquillo allora.