Utente 247XXX
Gentili dottori, ho 24 anni ancora devo avere nessun rapporto sessuale a causa della fimosi non serrata perchè ho paura che durante la penetrazione sento dolore e lo so che mi dovrei circoncidere. Da ieri ho un dolore al testicolo sinistro però questo dolore mi viene un pò spesso e quando mi tocco il testicolo mi corrisponde dove sta il rene sinistro poi mi viene pure quando cammino un poco in più a piedi, però ieri sera quando mi sono masturbato si era un pò tolto il dolore però poi dopo e ritornato fino ad ora c'e' l'ho ancora. Volevo chiederVi come mai mi viene questo dolore e da che proviene. Grazie.

Cordiali saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
invece di continuare ad elucubrare che ne dice di risolvere i suoi dubbi e problemi con un bravo collega?
Che poi se si arrabbia per questa risposta, va ben lo stesso, che tanto è risposta molto sensata.
[#2] dopo  
Utente 247XXX

Iscritto dal 2012
Dottore Cavallini, Grazie della celere risposta quindi Lei mi consiglia di andare da un andrologo per risolvere i miei dubbi e problemi e mi consiglia oppure no di fare un ecografia testicolare. Grazie.

Cordiali saluti.
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Prima dottore poi esame.
[#4] dopo  
Utente 247XXX

Iscritto dal 2012
Grazie del consiglio Dottore Cavallini, però Le voglio dire ora mi è passato il dolore al testicolo forse perchè mi sono masturbato in questi due tre giorni Voi cosa mi consigliate, cmq sempre vado dall'andrologo a fare la visita e poi faccio l'ecografia testicolare. Grazie.

Cordiali saluti.
[#5] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Ci vada dal collega. Sennò rimanga "fra color che son sospesi" Dante, Inferno Canto II