Utente 364XXX
Salve
approfitto di questa opportunità per una domanda sulla alopecia
Premetto che ho 58 anni e mio padre, i suoi fratelli, mio nonno, erano calvi....e nel corso degli anni ho fatto diverse visite dermatologiche tricologiche ...
Per questo motivo uso da decenni il minoxidil topico 5% di tipo galenico (farmacia) e/o industriale di vari marchi..ho provato anche la finasteride (disastrosa per gli effetti collaterali).
Per un certo periodo tempo fa, nel galenico veniva aggiunto 17 alfa estradiolo allo 0,1% ...percentuale maggiore di quella contenuta in una nota lozione industriale che è 0,025%...
Siccome leggo dappertutto che trattasi di un ormone ..inattivo...(a differenza del beta estradiolo), ma che significa inattivo?...mi viene da pensare che all'1% sia molto meglio se è inattivo o sbaglio?...preciso che io non ho avuto problemi.
Ora siccome negli ultimi anni (nonostante il minoxidil) ho avuto un vistoso peggioramento, con arretramento della linea frontale e diradamento - assottigliamento anche zona centrale e nuca... volevo chiedere se vale la pena (stante l'età) continuare con il minoxidil 5% ed eventualmente aggiungere una lozione idroalcolica con 17 alfa estradiolo allo 0,1% + Progesterone 1%.
Infine chiedo quali esami specifici (sangue urine..ecc.) bisognerebbe fare per monitorare la situazione prima e dopo una terapia di questo genere?
Grazie per la vostra risposta.
[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente,
Nessun esame sierologico delle urine serve per valutare l'andamento di un'alopecia androgenetica o calvizie.
Alla sua età direi che sia opportuno validare a livello dermatologico la condizione di base e stabilire se sia utile o meno effettuare una terapia farmacologica.
Quindi il miglior consiglio è quello di farsi rivalutare dal dermatologo per scegliere la migliore terapia: gli ormoni topici a mio avviso poco nulla possono incidere in questo contesto.
Carissimi saluti
[#2] dopo  
Utente 364XXX

Iscritto dal 2014
La ringrazio per la risposta.
Ovviamente per quanto riguarda gli esami pensavo a valori ormonali per valutare eventualmente l'assorbimento sistemico di queste due sostanze prima e dopo..
E poi se l'alfa estradiolo "è un ormone inattivo" ma che roba è ? quanto se ne può assumere ?
Posso testimoniare un episodio di parecchi anni fà....la cura minoxidil + alfa estradiolo 0,1% era una cosa miracolosa ..in breve tempo avevo capelli più grossi e chierica chiusa ..incredibile...solo che dopo un pò cominciarono a farmi male i capezzoli, dapprima non capivo...poi mi sono reso conto ed appurato che il farmacista aveva sbagliato e messo il beta estradiolo. Ovviamente ho smesso e in breve sono tornato come prima.. ed ho continuato con alfa....ma niente miracoli.
Una idea di cura potrebbe essere il beta solo per brevissimi periodi, cioè prima di arrivare ad una saturazione dannosa?...
La saluto cordialmente
[#3] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente

Gli effetti benefici erano a mio avviso dati dal minoxidil e non da un ormone femminile di alcun conto per l'uomo.
Questo è il mio parere da dermatologo tricologo.
Saluti