Utente 306XXX
da 18 mesi soffro di fibrillazione atriale ricorrente( n. 12 episodi) L'aritmologo cui mi sono rivolta mi ha prescritto oltre al coumadin la seguente cura :multaq n. 2 al giorno , olprezide 40+12,5,1 al giorno e 172 o 1 zanedip alla sera in relazione ai valori pressori, che nel mio caso sono del tutto ballerini , essendo emotiva.
Sia il medico curante , che il cardiologo assistente dell'aritmologo di cui sopra mi hanno parzialmente modificato la cura prescrivendo l'assunzione di un solo multaq al giorno. Gli episodi di fibrillazione dopo l'assunzione del multaq si sono ripetuti , ma in forma lieve e si sono risolti sempre anticipando di qualche ora( avvengono sempre alle prime ore dell'alba)l'assunzione di detto medicinale. Il cardiologo mi ha fatto mettere l'holter cardiaco per due settimane , ma ha rilevato solo extrasistoli( il mio quadro clinico è abbastanza buono anche se ho quasi 69 anni, non ho patologie cardiache all'ecocardiogramma, glicemia, colesterolo , emocromo sono normali. Ho una pressione ballerina che passa da 150 a 120 alla terza misurazione e di cui soffro fin da ragazzina e che mi dicono connessa all'ansia generalizzata che ho sempre.
IKl cardiologo vorrebbe passare al cordarone , ma ho letto che ha molte controindicazioni, mentre il multaq fin'ora non mi ha dato problemi(ho fatto più volte gli esami per la funzionalità epatica e renale e sono nella norma.
Non sarebbe meglio se assumessi il multaq nella dose che mi aveva consigliato l'aritmologo invece che passare al cordarone ? Il mio valore INR è 2,5.'
Ho chiesto se potevo fare l'ablazione , ma il cardiologo mi ha detto di no , fintantochè è possibile provare a fermare l'aritmia con i farmaci. Dico la verità: questa situazione mi ha creato un'ansia indicibile ed una tremenda depressione che mi provoca insonnia per la paura che un'altra fibrillazione mi possa causare un ictus. Cosa mi consiglia? Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Cara Signora mia, na sola cpr di Multaq non ha alcun senso
Iniziare il Cordarone ha invece molto senso, enend conto che alla sua eta' raramente si riscontrano problemi tiroidei.
Un tentativo di ablazione e' possibile, specie tenendo conto del fato che lei e' una donna estremamente valida e giovanile.
Finche' assume il Coumadin non vedo problemi di preoccupazione
si tranquillizzi
cordialmente
cecchini