Utente 364XXX
Buonasera.
Avverto da un paio d'anni una strana sensazione di ''tuffo al cuore'' improvviso (come quando si riceve uno spavento), ma questo mi accade anche totalmente a riposo.
Questa sensazione mi si manifesta saltuariamente, a volte non avverto nulla durante tutto il corso della giornata e per periodi piu' o meno prolungati, altre volte invece avverto la sensazione continuamente tutto il giorno.
Il medico mi ha consigliato di sottopormi a ECG Holter, e il risultato e' stato Cardiopalmo con un singolo episodio di extrasistole sopraventricolare isolata (preciso pero' che, il caso ha voluto, in quelle 24 ore mi sentivo particolarmente bene e ho dovuto ''faticare'' per cercare di accelerare il battito cardiaco).
Vorrei capire la pericolosita' di queste extrasistoli sopraventricolari in quanto credo di avvertirne diverse durante tutto l'arco della giornata (anche se l'holter ne ha rilevata solo una) e soprattutto se possano incidere con la mia professione (canto,mi esibisco e faccio serate,con un certo sforzo fisico).
Insomma..leggendo in internet non riesco a capire. Approfondiro' con il consulto di un cardiologo e un ecocardiogramma (come consigliatomi dal medico di base,in quanto mi ha detto che comunque l'extrasistole sopraventricolare denota un leggero sovraccarico elettrico del cuore), ma posso stare tranquillo? In particolare inoltre vorrei capire quanto e' attendibile l'holter in quanto durante quelle 24 ore ero particolarmente ''rilassato''.
Ho sofferto in passato di attacchi di panico e mi hanno detto che puo' essere collegato,tuttavia ci sono giornate in cui avverto questi battiti anomali praticamente durante tutto il giorno,anche se l'holter ne ha registrato solo uno.
Ho 26 anni, non fumatore, non particolarmente sportivo.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Le exrasistolii sopraventricolari sono del tutto innocenti.
Ed inoltre il suo holter ne dimostra un numero insignificante
Si tranquillizzi
[#2] dopo  
Utente 364XXX

Iscritto dal 2014
la ringrazio Dottore.
Il fatto e' che , nelle 24 ore in cui ho effettuato l'holter, ero particolarmente ''tranquillo'', quindi credo che in condizioni ''normali'' ne avrebbe registrate di piu'.
Posso comunque stare tranquillo?
Spesso, questi sintomi durano ore e mi agitano in modo particolare, in quanto sono veramente ''fastidiose'' e soprattutto le avverto chiaramente.
Il medico di base mi ha oltretutto suggerito di approfondire con un cardiologo proprio perche' queste extrasistole potrebbero secondo lui denotare un ''sovraccarico'' a livello elettrico dell'organo.
Posso dunque stare tranquillo?
Proprio ieri ho avuto una serata e ho dovuto ricorrere a 20 gocce di ansiolin, che mi ha immediatamente risolto il problema, tutti i sintomi sono spariti.
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Xil fatto che il valium le abbia risolto il problema dimostra che lei Nkn ha patologie.
PS il " sovraccarico elettrico" non esiste in cardiologia.
La,saluto
[#4] dopo  
Utente 364XXX

Iscritto dal 2014
la ringrazio Dottore per la risposta tempestiva! buona serata
[#5] dopo  
Utente 364XXX

Iscritto dal 2014
Buonasera.
Mi trovo a dover aggiornare la richiesta, mio malgrado, in quanto sono emerse da parte mia alcune perplessita' relativamente agli accertamenti che ho condotto.

Ho infatti eseguito vari esami specialistici, tra cui una visita cardiologica completa a seguito dell holter dell 24 ore. il cardiologo mi ha riscontrato un cuore sanissimo e mi ha detto di ''non pensare'' alle ipotetiche extrasistole.

Quindi, mi sono convinto che esse, in effetti,avessero natura psicologica: in effetti, subentrano proprio in momenti in cui ho stati emotivi particolari

Tuttavia,il problema e' questo: io sono un cantante. mi esibisco spesso, ed e' molto fastidioso portare avanti un concerto con questo tipo di sintomi.

Inoltre, mi trovo a scrivere proprio perche',durante l'ultimo concerto che ho fatto,sabato scorso,ho avvertito un fenomeno molto strano: infatti, ogni tanto, avvertivo dei battiti all'altezza dello stomaco (credo),molto fastidiosi, come se il cuore battesse ''fuori sede''. inoltre,questo accadeva SEMPRE quando mi piegavo. Tuttavia, ho fatto tutto il concerto senza problemi.

Questo sintomo e' pero' rimasto! mi sono accorto infatti che,ad oggi,che sono passati 2 giorni, se eseguo QUALSIASI tipo di sforzo, e mi piego, mi reclino, assumo una posizione ''incurvata''. iniziano questi fastidiosissimi battititi. Non mi e' mai successo e non so cosa pensare, voglio risolvere questo problema ma non so cosa fare. Ogni volta che faccio uno sforzo e mi piego, questi battiti allo stomaco sopravvengono, ed inizio a preoccuparmi.
[#6] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
L holter che lei ha eseguito non mostra alcuna aritmia.
Se poi lei piegandosi in avanti avverte qualche aritmia è opportuno che lo riferisca al suo medico, il quale banalmente prendendole il polso in mano mentre lei si piega potrà sincerarsene.
Arrivederci
[#7] dopo  
Utente 364XXX

Iscritto dal 2014
la ringrazio Dottor Cecchini per la tempestivita'. in particolare, riferisco questi battiti quando mi piego in avanti ma SOLAMENTE sotto sforzo (ad esempio,proprio quando canto esibendomi sul palco, momento in cui i miei battiti ovviamente accelerano per tutta la durata dell'esibizione). Per questo motivo, dovrei cercare di ''riprodurre'' la situazione davanti al mio medico, oppure va bene anche la misurazione del polso a riposo?
[#8] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Allora metta l holter un giorno in cui deve cantare...
[#9] dopo  
Utente 364XXX

Iscritto dal 2014
esatto, avevo pensato di farlo, il problema e' che l'holter , nel luogo in cui abito, viene fornito tramite ASL, con dei tempi di attesa oserei dire ''biblici''. per questo,e' molto difficile prevedere prima se avro' una data nello stesso giorno in cui e' stato concordato l'holter.

Banalmente pero', pensavo ad un altra soluzione: se io invece provassi a riprodurre lo sforzo fisico (esempio,facendo delle serie di flessioni/piegamenti/scatti sul posto) che porterebbero la mia frequenza cardiaca ad aumentare, e facessi questo davanti al mio medico,piegandomi mentre mi misura il polso...potrebbe essere una misurazione valida?
[#10] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Guardi faccia come crede.
Purché smetta di preoccuparsi
Con questo la saluto
[#11] dopo  
Utente 364XXX

Iscritto dal 2014
la ringrazio e le faccio solo un ultima domanda: avendo un concerto proprio questo sabato, e' secondo lei prioritario che io vada dal mio medico PRIMA di quella data?

e' una preoccupazione ragionevole la mia? mi spiego meglio: avvertire questi battiti allo stomaco, puo' essere qualcosa di potenzialmente pericoloso?

la ringrazio, e buona giornata!
[#12] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
No
[#13] dopo  
Utente 364XXX

Iscritto dal 2014
grazie ancora per la disponibilita! :) buona giornata