Utente 362XXX
Buongiorno, mia nonna il giorno 29 ottobre è stata operata di sostituzione di valvola aortica. Alcuni giorni dopo é stata di operata di inversione cardiaca a seguito di aritmia. Ora a quasi 3 settimane di distanza non ha la forza di alzarsi, non mangia quasi niente ed ha sempre sonno.. In più non è molto lucida mentalmente e fatica a muoversi e a parlare. Prima dell operazione era in splendida forma è totalmente autosufficiente. Ora invece non ci spieghiamo perché sia ridotta così... I medici del policlinico di Monza dove é tuttora degente non ci danno risposte soddisfacenti ma si limitano a dire che ci vuole tempo quando invece prima dell operazione dicevano che nel giro di un mese sarebbe tornata come nuova. A noi famigliari (persone completamente ignoranti in campo medico) sembra quasi che sia come sempre stordita e drogata. Forse a causa di un eccessiva prescrizione di farmaci tranquillanti... Siamo molto preoccupati perché non mangia e abbiamo paura che si lasci andare...ma come già detto sembra non collaborare in quanto sempre stordita. Vi prego di rispondere alla mia richiesta di consulto. Ringrazio in anticipo.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Iaci
32% attività
12% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2010
Prenota una visita specialistica
In qualche caso la ripresa clinica, nei pazienti più anziani, può essere meno rapida.

Occorre pazienza, nessun collega avrebbe l'interesse a non comunicarvi la presenza di problemi clinici rilevanti.

Provate a stimolare la paziente passondo quanto più tempo possibile vicino.

GI