Utente 319XXX
Buonasera, vorrei porre la mia domanda al Dottor Pascotto.
Mercoledi 12/11 sono stata operata all'occhio sinistro (occhio destro già operato a febbraio 2013 con esito non perfetto) con tecnica prk per astigmatismo misto di media gravità.
Dopo due giorni di forte bruciore ed abbondante lacrimazione, la giornata di ieri è stata relativamente tranquilla.
La lente di protezione non è ancora stata rimossa.
Sto seguendo terapia con Nettacin, Hyalistil ed Etacortilen, nelle dosi di due gocce per 4 volte al giorno. Ho utilizzato Ocufen, in totale 3 volte nei due giorni, per sedare il dolore.
Oggi, purtroppo, si è presentato il problema della diplopia. Poiché non ho avuto questa difficoltà a seguito del precedente intervento sono un po' preoccupata e la mia preoccupazione è maggiore per il fatto che stamattina, dopo una notte di pochissimo riposo, ho lavato velocemente il viso per "svegliarmi" dimenticando la raccomandazione di evitare di far andare acqua e sapone nell'occhio.
In realtà non mi sembra che acqua e sapone siano realmente "penetrati"(forse inconsciamente non avevo abbassato completamente la guardia) , comunque ho pensato di instillare alcune gocce di Hyalistil subito dopo. Poco dopo è comparsa la diplopia e stasera è aumentata di nuovo la lacrimazione.
Ho cercato informazioni in merito ma, purtroppo, si trovano soltanto raccomandazioni su cosa non fare e mai su cosa fare nel caso in cui.....
Per cui le mie domande sono le seguenti: quanto è grave il fatto di aver dimenticato la raccomandazione a non usare acqua e sapone? Cosa avrei dovuto, o dovrei fare (considerato che domani, domenica, il reparto è chiuso) per ovviare? La diplopia può essere causa della mia dimenticanza? Oppure è normale decorso post operatorio?
Mi perdoni per la prolissità.
Grazie per la sua risposta.
[#1] dopo  
Dr. Daniele Di Clemente
28% attività
0% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2013
mi sembrano tutti disagi di natura transitoria, comuni ad un postoperatorio di prk.
Potrà cmq accentuare la frequenza dei contatti e controlli con l'oculista che l'ha operata.
Continuerei la stessa terapia , che mi sembra appropriata.
ha fatto bene a sottoporsi a tale tipo di intervento che, secondo me, rimane il migliore , tra le varie tecniche utilizzate.
cordiali saluti
DDC