Utente 363XXX
salve vi scrivo per avere un consulto riguardo l'operazione del pacemaker. Ho 20 anni , mio padre di 67 la prossima settimana ha deciso di farsi fare un pacemaker con lo scopo di star meglio e di non avere "sorprese" ( questo è quello che mi ha detto). Potrebbe anche farlo tra due anni ma preferisce anticiparlo appunto. Non è agitato anzi mi ha detto di stare tranquillo visto che è una operazione tranquilla e miniinvasiva. Tenendo conto che prende già gli ace inibitori e i betabloccanti come il dilatrend la mia domanda è : potremo fare io e lui ancora passeggiate? La sua aspettativa di vita potrebbe allungarsi ? Esistono persone di 80 anni con il pacemaker? Che consigli posso avere per aiutarlo nel dopo intervento? Insomma volevo avere dei consigli generali visto che insomma è pur sempre una operazione.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Alessandro Durante
28% attività
12% attualità
12% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2014
Buongiorno,
Per sapere i benefici che suo padre potrebbe avere mettendo il pacemaker bisognerebbe sapere per quale motivo lo mette.
In linea generale un pacemaker non riduce l'aspettativa di vita, anzi potrebbe aumentarla a seconda delle indicazioni per cui viene impoantato. Esistono persone anche molto anziane con il pacemaker, che anzi viene proprio impiantato piu spesso in una fascia di età avanzata.

Cordiali saluti,
Alessandro Durante
[#2] dopo  
Utente 363XXX

Iscritto dal 2014
Gentile Alessandro Durante. l'operazione che è stata fatta una settimana fa è andata a buon esito (inizialmente) , parlo del pacemaker. Tuttavia dopo la remissione questo giovedì mio padre è stato ricoverato d'urgenza in ospedale perché a quanto pare un filo ha creato una infiammazione. Ora si trova in un reparto diverso dalla prima volta. Ora ha un aspiratore al naso, è in una sala con il computer che registra i battiti ed è nudo con due coperte sopra con catetere. Domani probabilmente dovranno fargli l'ago aspirato e in famiglia non capiamo piu' niente. Il motivo comunque che metteva il pacemaker era per problemi di pressione, ed essendo sovrappeso diciamo che il cuore provava fatica a battere. Adesso le chiedo, con la consapevolezza che lei non ha la sfera di cristallo, cosa ci dobbiamo aspettare da questa situazione ? Si puo' rimediare o ormai è giunta la sua ora?