Utente 191XXX
Buongiorno,
il problema è questo: un mio parente è stato operato nel lontano 1981 per correggere la sua ipoacusia. Durante l'operazione è stata inserita una protesi; ora ha bisogno di fare una TAC per dei dolori alla schiena, ma pare che la protesi possa essere un problema, essendo fatta (o potendo essere fatta)in metallo. Ora, il fatto è che non si conosce la natura di questo metallo. Io ho supposto che in quegli anni, come in questi del resto, non usassero 100 tipi di materiali per quel genere di impianti, e che quindi dovrebbe essere relativamente facile risalire al tipo di metallo. Invece, dopo vari consulti, la natura del materiale rimane sconosciuta.
Il problema è che questo mio parente deve assolutamente fare questa TAC e, se non si scopre di che metallo o materiale è fatta la protesi, tale esame risulta impossibile. Ho una copia della cartella clinica, pero' è scritta a mano e non si capisce molto... mi sembra di leggere che il disturbo sia un'"otosclerosi Au.(oppure "An")S." e che la terapia sia stata una "ste..ctomia s.". Nella descrizione dell'intervento si legge " inserita protesi 0.6x4.5x...(una parola che sembra inizi per "o"...)".
Volendo potrei scannerizzare la cartella e spedirla a chiunque di voi dottori sia interessato ad aiutarmi.
Spero che questa richiesta non passi inosservata, questo mio parente sta soffrendo molto e non si riesce a trovare una soluzione!

Ringrazio chiunque abbia letto questa richiesta e spero di ricevere una risposta in fretta!

Buona giornata e buon lavoro

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr.ssa Barbara Filosa
20% attività
0% attualità
0% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 20
Iscritto dal 2008
Gentile Utente,
l'intervento chirurgico per otosclerosi più comunemente effettuato negli anni'80 è la stapedectomia con interposizione di vena con inserzione di protesi in acciaio inossidabile (stainless-stell piston prosthesis).Ritengo comunque che non sussista alcuna controindicazione nell'effettuare una Tc inquanto il paziente non viene esposto ad un campo magnetico come nel caso della RM.
[#2] dopo  
Utente 191XXX

Iscritto dal 2006
La ringrazio per la sua risposta! Comunque forse mi sono sbagliato, forse il mio parente deve fare una RM. In quel caso è un problema? Se lo è, che si potrebbe fare?

MR