Utente 280XXX
Buongiorno egr, dottori. Sono un uomo di 45 anni alto 181 cm e peso 86 kg. Da poco mi hanno riscontrato una lieve ipertensione (140/90). Gli esami strumentali del caso sono risultati praticamente perfetti tranne che nel rapporto aldosterone/renina (al di sotto della norma) nonostante i valori singolarmente siano nella norma (anzi si è riscontrata una renina bassa). Altri valori di riferimento : Colesterolo LDL 69, HDL 43 e glicemia 75. Pratico nuoto master 10 ore settimanali più 4/5 ore di camminate settimanali. Non fumo, non bevo da anni seguo diete iposodiche e ritengo tutto sommato di svolgere una vita sana. L'unica pecca per cosi dire è di essere un soggetto ansioso e a volte ipocondriaco. In base all' ultima visita il cardiologo mi ha consigliato, se dovessero confermarsi tali valori di pressione nelle misurazioni successive, di assumere 1/2 compressa di Lobivon 5 Mg. A casa le misurazioni sono molto variabili si va da una PAS media di 125/135 a una PAD media di 80/85 con pulsazioni che variano dai 90 bpm (fino a 2 ore dopo lo sforzo fisico) ai 55/60 bpm a riposo. Quello che vorrei sapere è se l'assunzione di un betabloccante (1/2 Lobivon) con riferimento alla variabilità dei miei battiti è corretta senza rischiare una bradicardia eccessiva nei momenti in cui le pulsazioni sono minime (in definitva si può rischiare l'arresto cardiaco ???). Vi ringrazio per la risposta. Cordiali saluti
[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Guardi, a mio giudizio prima di parlare di terapia occorre fare diagnosi...per questo le consiglierei un Holter pressorio delle 24 h durante le temperature climatiche della prossima stagione invernale. Lo faccia e poi ne riparliamo.
Cordialmente