Utente 364XXX
Gentili dottori,
di recente sono stato da un urologo/andrologo per una visita,
nella quale le ho esposto il mio problema di fastidio al frenulo durante le sollecitazioni sessuali.
Mi e' stato diagnosticato frenulo breve, e in aggiunta anche prepuzio esuberante.
Il consiglio iniziale dell'urologo e' stato di ricorrere all'intervento chirurgico di frenuloplastica.

Leggendo di casi simili al mio, mi e' sorto un dubbio relativo alla presenza nel mio caso anche di prepuzio esuberante. Cerco di descivere meglio quali sono i piccoli fastidi associati:
in condizioni di riposo riesco a scoprire senza problemi il glande; cosa che in effetti mi riesce anche con il pene in erezione, in questo caso pero' un po' meno agevolmente. Inoltre a volte la pelle del prepuzio tende a rimanere bloccata sotto il glande, fin quando l'erezione permane, salvo poi ricoprirlo di nuovo quando l'erezione stessa diminuisce. Sempre in erezione mi e' possibile comunque manualmente riportare il prepuzio nella sua posizione di copertura del glande.

Ora mi trovo quindi a dover decidere se sia il caso di considerare, oltre alla frenuloplastica, anche l'ipotesi di una possibile rimozione del prepuzio in eccesso, effettuando quindi anche una circonsisione parziale (la totale vorrei evitarla).
Il mio urologo, interrogato a proposito di cio', mi ha detto che sono possibili entrambe le opzioni, e che in situazioni di questo tipo lui e' solito lasciare al paziente la possibilita' di scegliere.
Il mio attuale orientamento e' di fare un primo intervento soltanto di frenuloplastica, e successivamente decidere se effettuare, in un eventuale secondo intervento di perfezionamento, anche la rimozione del prepuzio esuberante.
Magari il piccolo fastidio del prepuzio bloccato in condizioni di erezione potrebbe risolversi gia' soltanto con il primo intervento al frenulo.

Qual e' il vostro parere? In casi come il mio e' preferibile fare anche una circoncisione parziale? Ci sono controindicazioni, o una riuscita peggiore, nel fare eventualmente due interventi, anziche' uno soltanto?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,a naso,senza poter vedere,concorderei con il ricorso alla sola frenuloplastica,riservandomi,in seguito,di eseguire una postectomia parziale,anche considerando che,per 35 anni,ha "sopportato" tale stato di cose.Cordialità.