Utente 342XXX
Gentile Dott./Dott.ssa,
sono un ragazzo di 20 anni, fumatore e le scrivo in quanto da tempo sono costrettoa convivere con spiacevoli episodi di tachicardia. Tutto questo è accompagnato da tutta una serie di altri sintomi. Da qualche settimana ho molte difficoltà a dormire, pur essendo molto stanco la sera, non appena mi metto a letto non prendo sonno, nonostante io prenda delle pasticche a base di melatonina e triptofano. Spesso ho degli episodi tachicardici prolungati nel tempo, ad esempio ieri notte, dopo circa due ore che ero a letto cercando di prendere sonno, accusavo una forte tachicardia che è durata per circa tre ore (110 bpm a riposo). Nella mia famiglia ci sono molte persone affette da cardiopatie, fibrillazioni atriali, scompensi (molti dei miei famigliari assumono coumadin). Ho una mutazione in eterozigosi del fattore II della protrombina (non so se possa essere utile ai fini dell'anamnesi). La mancanza di sonno comporta notevoli difficoltà a vivere la mia quotidianeità. Questi episodi di tachicardia sono accompagnati da sudorazione. Cosa potrebbe essere? Ieri notte ad un certo punto stavo per andare in PS. Sembra eccessivo?
Grazie della gentile collaborazione, cordiali saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Caro signore senza una diagnosi tutto il resto sono solo supposizioni....occorre dimostrare cosa le succede quando ha i sintomi che riporta. Può provare a fare un Holter ECG delle 24 h sperando che durante la registrazione si manifesti quello che riporta. Solo così si potrà capire se lei soffre di evre e proprie aritmie e se è il caso di trattarle.
Cordialmente
[#2] dopo  


dal 2016
Gentile Dott. Rillo,
la ringrazio per la sua risposta. Cosa mi consiglia di fare durante uno di questi episodi? Ho provato il massaggio carotideo (da un solo lato, ovviamente) ma non ha funzionato. Ho provato a respirare profondamente inspirando dal naso ed espirando dalla bocca, ma non ha funzionato. Esiste una tecnica per abbassare la frequenza?
La ringrazio molto, cordiali saluti
[#3] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
...sembra che lei non abbia posto attenzione alle mie parole... Le ho detto che occorre fare una diagnosi, perchè se lei non ha aritmie (e tralaltro di un certo tipo) può fare tutte le manovre che vuole, ma non serviranno a nulla....faccia l'Holter ECG come prima indagine.