Utente 362XXX
Gentili dottori, Salve! Vorrei esporvi la mia preoccupazione. Premetto che sono un ragazzo di 24 anni, sportivo fino ad un anno fa, non fumatore e non bevitore, normopeso. Da un anno a questa parte ho accusato 4/5 episodi di tachicardia che per descrizione sono stati considerati da diversi cardiologi consultati, casi di tachicardia parossistica sopraventricolare. Non sno mai stati rilevati elettrocardiograficamente poichè durati al massimo 3 minuti e risoltisi tutti spontaneamente. Ho effettuato per sicurezza Visita cardiologica, ECG, Holter ed ecocolordoppler, tutti nella norma. A detta dell'ultimo aritmologo consultato, non vi è il bisogno di ricorrere a studio elettrofisiologico data la brevissima durata degli episodi, la loro risoluzione spontanea e le condizioni del cuore. Mi è stato consigliato di fare sport, anche agonistico. La mia domanda è: posso realmente stare cosi tranquillo? Non corro alcun rischio futuro decidendo di convivere con questo problema? Dato che a breve dovrò andare all'estero per qualche giorno, vorrei poterlo fare tranquillamente dal punto di vista psicologico. Grazie in anticipo.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
231165

Cancellato nel 2015
Puo' stare tranquillissimo. Non esistono rischi particolari per episodi così corti. Quello che conta sono i sintomi che avverte durante l'evento . Se sente solo la palpitazione e un po di fastidio non c'è problema. Se invece accusa capogiri o annebbiamenti visivi anche per pochi istanti è meglio programmare un controllo con uno studio elettrofisiologia ed un ablazione transcatetere. Il problema normalmente è risolvibilissimo e l'indicazione alla risoluzione non è assolutamente legata al rischio intrinseco dell'aritmia ( non è mai morto nessuno !!!) ma alle conseguenze che può' provocare. Ad esempio se sta' guidando e parte la tachicardia un minimo capogiro potrebbe farle provocare un incidente. tutto cio' se ha sintomi. Se invece l'unico fastidio che ha è il cardiopalmo stia assolutamente tranquillo, vada dove le pare e faccia tutto lo sport che vuole
saluti
[#2] dopo  
Utente 362XXX

Iscritto dal 2014
Grazie mille Dottor Maccabelli, mi ha risollevato notevolmente. Per fortuna non accuso particolari fastidi durante gli episodi. Le auguro una buona serata.