Utente 364XXX
Esame RM LOMBARE:

RM LOMBARE
Rachide lombare in asse sul piano frontale.
Ridotta la fisiologica lordosi.
Note di disidratazione del disco al passaggio lombosacrale su base degenerativa.
Lieve bulging discale al passaggio L3-L4 e al passaggio L4-L5.
Voluminosa ernia discale paramediana - intraforaminale sinistra al passaggio L5-S1 che giunge ad improntare ampiamente il sacco durale.
Conservata ampiezza del canale spinale.
Pervi i forami di coniugazione rimanenti, i livelli esaminati.
Nei limiti il cono midollare e la cauda.
Regolare intensità di segnale del liquor.
Note artrosiche specie interapofisarie.

Alla luce del referto, quali provvedimenti mi consigliate di adottare? ancora, che tipo di esercizi fisici è consigliabile svolgere?
Grazie
[#1] dopo  
Dr. Umberto Donati
40% attività
12% attualità
20% socialità
BOLOGNA (BO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Bisogna premettere che la RMN non ha nessun significato clinico da sé sola ma acquista rilievo quando va a completare la visita specialistica integrandosi con quanto emerso dall'esame clinico. Per questo non si può decidere nulla solo "alla luce del referto", ma è indispensabile prima di tutto averLa interrogata, ascoltata e visitata. Noi a distanza non sappiamo che disturbi lamenta, non conosciamo il quadro clinico e non sappiamo perché qualcuno abbia prescritto una risonanza. In ogni caso il referto descrive la presenza di degenerazione dei dischi da L3 a S1, con due protrusioni discali e una "voluminosa ernia discale" L5-S1. Quello che si può dire è che non ci sono "esercizi fisici da svolgere", anzi Le suggerisco di sospendere qualsiasi attività fisica e di consultare il medico che ha prescritto la RMN mostrandogli le immagini (e non il solo referto!) perché completi con esse la visita e decida il da farsi. Oltre all'ernia del disco è indispensabile valutare anche la presenza dei segni di artrosi a carico delle articolazioni delle vertebre, che alla Sua età non sono certo normali.
Cordiali saluti