Utente 352XXX
Gent.mo vorrei chiederle un consulto, sono ipertesa dal 2006 , ho 53 anni e operata di tiroide nello stesso anno, infatti non so se per coincidenza ma dopo questo intervento la mia vita è cambiata , pressione minima sempre alta, menopausa 45 anni. Sin da allora sono sotto terapia con eutirox da 75 , lobivon da 5 mg 1/2 compressa al mattino e vado avanti così. Ieri feci un controllo cardioliogico da cui è risultato "ipertrofia del segmento basale del setto interventricolare- setti integri-cavità cardiache di normali dimensioni- tutto il resto nella norma . Ritmo sinusale 74 al minuto. Il cardiologo mi disse che dovrei raddoppiare il dosaggio del lobivon per abbassare i battiti, e che questi potrebbero essere la conseguenza. Cortesemente vorrei sapere da Lei se devo fare qualche altro accertamento e cosa potrebbe comportare questo problema, ed inoltre se è bene aumentare il dosaggio del lobivon .Volevo pure dirle che sono un soggetto molto ansioso. grazie ci tengo ad un suo riscontro.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
L'ipertrofia del setto intervenrticolare e' l'effetto degli elevati valori pressori.
Se la P dovesse essere maggiore di 130/80 mmHg sicuramente i suoi medici le aumenteranno il dosaggio del Lobivon
Arrivederci
[#2] dopo  
Utente 352XXX

Iscritto dal 2007
Grazie mille per il suo sollecito riscontro, le pulsazioni hanno influenza su questo problema, a quanto dovrei contenerle?
Buona giornata
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
la frequenza normale e' circa 70 bpm, ovviamente sotto beta bloccante la FC tende a ridursi, ma questo non comporta alcun problema
Arrivederci