Utente 352XXX
Gent.mo vorrei chiederle un consulto, sono ipertesa dal 2006 , ho 53 anni e operata di tiroide nello stesso anno, infatti non so se per coincidenza ma dopo questo intervento la mia vita è cambiata , pressione minima sempre alta, menopausa 45 anni. Sin da allora sono sotto terapia con eutirox da 75 , lobivon da 5 mg 1/2 compressa al mattino e vado avanti così. Ieri feci un controllo cardioliogico da cui è risultato "ipertrofia del segmento basale del setto interventricolare- setti integri-cavità cardiache di normali dimensioni- tutto il resto nella norma . Ritmo sinusale 74 al minuto. Il cardiologo mi disse che dovrei raddoppiare il dosaggio del lobivon per abbassare i battiti, e che questi potrebbero essere la conseguenza. Cortesemente vorrei sapere da Lei se devo fare qualche altro accertamento e cosa potrebbe comportare questo problema, ed inoltre se è bene aumentare il dosaggio del lobivon .Volevo pure dirle che sono un soggetto molto ansioso. grazie ci tengo ad un suo riscontro.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
L'ipertrofia del setto intervenrticolare e' l'effetto degli elevati valori pressori.
Se la P dovesse essere maggiore di 130/80 mmHg sicuramente i suoi medici le aumenteranno il dosaggio del Lobivon
Arrivederci
[#2] dopo  
Utente 352XXX

Iscritto dal 2007
Grazie mille per il suo sollecito riscontro, le pulsazioni hanno influenza su questo problema, a quanto dovrei contenerle?
Buona giornata
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
la frequenza normale e' circa 70 bpm, ovviamente sotto beta bloccante la FC tende a ridursi, ma questo non comporta alcun problema
Arrivederci