Utente 261XXX
Buonasera 10 giorni fa sono andato da un andrologo perchè era da circa 2 anni che non riucivo a scoprire il glande per niente e anche se con un po di dolore lui è riuscito a scoprirlo e mi ha detto che per una settimana dovevo farlo io 2 volte al giorno per una settimana mettendo delle creme nella parte infiammata. L ho fatto e dopo una settimana mi ha detto che le creme non servivano piu perchè l infiammazione se nè andata ma che dovevo scoprirlo ancora piu volte e lavarlo ancora meglio. è quello che sto facendo in questi ultimi 3 giorni e devo dire che da moscio lo scpro tutto senza nessun problema... lo stesso da semieretto ma da eretto lo scopro fino alla corona quindi non tutto perchè senno sento tirare e poi per ricoprirlo devo aspettare che ritorni semieretto... è normale visto che solo fino a 10 giorni fa non riusco a vedere neanche la punta del glande?? Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.le utente

questa è una dimostrazione che confrontandosi con il medico ha potuto migliorare la sua "salute sessuale" sia a livello medico che psichico, quindi il consiglio è di continuare a seguire i corretti consigli e di riferire al medico la nuova situazione che potrebbe rilevare la presenza di una fimosi non serrata oppure di un frenulo corto. Si consulti in diretta e sei poi fosse necessario ci faccia sapere.

un cordiale saluto
[#2] dopo  
Utente 261XXX

Iscritto dal 2012
Quindi in un modo o nell altro mi devo operare per forza? Il problema non potrebbe andare via da solo continuando a elasticizzare la pelle?
[#3] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
per il momento l'operazione non serve e la dimostrazione è quella del suo progressivo miglioramento con il solo uso delle creme che le consiglio di continuare affidandosi ai giusti consigli del suo medico.

Cordialità