Utente 104XXX
Buongiorno, volevo chiedere se per sapere se si è affetti dalla sindrome del qt lungo basta un ecg anche in assenza di sintomi. Perché io soffro di tachicardie improvvise di notte quando il battito è più lento e di un'importante ipokaliemia controllata con kcl retard 600 3 cp al di. Però il mio Ecg risulta normale e la mia dottoressa sospettava un qt lungo di tipo 3. (Ne soffriva la mia bis nonna).
Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
231165

Cancellato nel 2015
La diagnosi di QT lungo si basa principalmente sulla valutazione dell'elettrocardiogramma di superficie. Possono essere fatte anche indagini genetiche che tuttavia difficilmente sono dirimenti.
Se il sospetto è quello di una sindrome da QT lungo vada a fare una visita da un aritmologo con l'elettrocardiogramma che ha eseguito che potrà' darle una risposta esaustiva . Le tachicardie che riferisce non hanno niente a che vedere con questa sindrome
cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 104XXX

Iscritto dal 2009
Seguirò il suo consiglio, grazie mille