Utente 365XXX
sono nettamente ipointensi in T2 per fenomeni degenerativi tutti i dischi intersomatici. Si rilava lieve antero-listesi D11 su D12 il disco corrispondente mostra una piccola ernia posteriore a sviluppo paramediano destro,in parte migrata caudalmente con focale impronta sul sacco durale,più accentuatate in particolare a L2-L3 e soprattutto,L3-L4 ed impegno dalla porzione inferiore di destra a L4-L5 e di sinistra a L2-L3 anche in tali sedi senza chiara evidenza di conflitti.Coesistono impronte anche sul versante posteriore del sacco durale a L3-L4 ed L5.S1 per ipertrofia degenerativa dei relativi massicci articolari.IL canale spinale rimane di ampiezza sostanzialmenet conservata risulatndo ampio al passaggio lombosacrale con limite caudale del sacco durale a livello S2-S3 ove coesiste cisti periradicolare del diametro di 15mm.Si riconoscono segnio di circoscritta degenerazione fibro-vascolare secondaria ad iniziale discartrosi a L4-L5
[#1] dopo  
Dr. Umberto Donati
40% attività
12% attualità
20% socialità
BOLOGNA (BO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Il referto descrive la presenza di :segni di degenerazione di tutti i dischi; di un modesto scivolamento anteriore di D11 su D12 con una piccola ernia a quel livello ; di altre protrusioni da L2 a L5 (tuttavia sembra che il referto trascritto manchi di alcune parole) con discoartrosi in L4-L5 ; di impronte anche sul versante posteriore dovute a un aumento del volume delle articolazioni per artrosi in L3-L4 e L5-S1 ; di una cisti radicolare a carico delle radici sacrali a livello S2-S3.
Va detto che copiare un referto non vuol dire chiedere un consulto :le linee guida del sito che può rileggere qui http://www.medicitalia.it/02it/guida-consulti.asp descrivono anche le modalità con cui chiedere il consulto. In ogni caso la RMN non ha nessun significato clinico da sé sola ma acquista rilievo solo quando va a completare la visita medica integrandosi con quanto emerso dall'esame clinico. Mostri quindi le immagini della RMN allo specialista che l'ha prescritta perché completi con esse la visita e decida il da farsi.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 365XXX

Iscritto dal 2014
Egregio Dott. Donati
sono dispiaciutissima per l'errore commesso e le chiedo scusa...
sono un'imbranata con il computer
la ringrazio per l'attenzione rivoltami e per la risposta celere
Nel 2009 sono stata operata di Isterectomia Totale addominale Omenmectomia Linfadenectomia Pelvica per Adenocarcinoma Ovarico con conseguente chemioterapia e ho sofferto tantissimo di dolori alle ossa e soprattutto alle gambe e ai piedi con crampi muscolari soprattutto notturni,tremori ai muscoli delle gambe dolori lombari insonnia.Questi sintomi persistono tutt'ora.Sono quindi molti anni che combatto con questo dolore e sono esausta,sono stanca e demoralizzata.
Ho anche molto dolore alla cervicale,dolore alle orecchie formicolii alla testa sensazione di vista non nitida e di confusione e mi inciampo facilmente.
Il neurologo mi ha dato IL Cimbalta e la Liryca che però mi hanno portato ad avere pensieri tristi intorpidimento mentale e sentivo il bisogno di farmi del male...abbiamo interrotto e lentamente sto cercando di uscire da questo momento buio.Comunque senza avere alcun beneficio sul dolore.
in effetti la RM mi è stata prescritta dal Neurologo il quale dopo elettromiografia degli arti inferiori ha stabilito " la presenza di minimi segni di sofferenza neurogena periferica di natura poliradicolare L5 a sinistra e S1 bilateralmente senza segni di denervazione in atto,meno probabile una pregressa polineuropatia motoria".Ora visto l'esito della Tac avrò speranza di capire quali sono i motivi di questo dolore muscolare e di questi crampi che mi impediscono di riposare e che di giorno mi lasciano stanca e sfinita?in oltre cosa può causare la cisti periradicolare riscontrata a livello del S2-S3 di 15.mm?
la ringrazio per l'attenzione
non è facile trovare medici che come voi sono disposti ad ascoltarci e mi scuso ancora se ho sbagliato la procedura...
cordiali saluti
grazie
[#3] dopo  
Dr. Umberto Donati
40% attività
12% attualità
20% socialità
BOLOGNA (BO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
L'esito della TAC (o della RMN?), come ho già detto non basta da solo a giustificare dolori muscolari e crampi, ma sarà il neurologo a trarre le conclusioni in base al quadro clinico rilevato e con il supporto degli accertamenti richiesti. È quindi a lui che deve far vedere le immagini della TAC (o della RMN?) perché completi con esse la visita e decida il da farsi. Per quanto riguarda la cisti radicolare,, o cisti di Tarlov, il suo ruolo è controverso e personalmente non sono in grado di risponderLe in modo efficace, anche perché è un argomento di competenza del neurochirurgo più che dell'ortopedico.
Cordiali saluti